Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Melfi. Sorpreso con 325 grammi di marijuana in casa. Arrestato dai Carabinieri

La droga era già pronta per lo spaccio

Più informazioni su

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Melfi hanno arrestato in flagranza di reato un 42enne, di origini ucraine, responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti.

Nel dettaglio, i Carabinieri, durante l’esecuzione di mirati servizi di controllo del territorio nell’arco notturno, in San Nicola di Melfi, hanno proceduto al controllo dell’autovettura condotta dal soggetto, che stava percorrendo la strada provinciale che collega l’area melfese al foggiano.

All’atto delle prime verifiche, lo stesso mostrava un accentuato stato di nervosismo, atteggiamento che ha indotto i Carabinieri ad approfondire gli accertamenti, motivo per cui ne è conseguita una perquisizione presso la sua abitazione, in un’area non molto distante, in agro del comune di Ascoli Satriano (FG).

In tale circostanza, all’interno di una camera del piano superiore del domicilio, gli operanti hanno rinvenuto un cospicuo quantitativo di marijuana, già essiccata e pronta per lo spaccio, vale a dire 325 grammi circa, insieme ad altro materiale utile al confezionamento delle dosi da immettere sul mercato.

Al termine delle attività di ricerca l’individuo è stato arrestato.

L’ulteriore risultato operativo conseguito dagli uomini dell’Arma potentina, ultimo solo in ordine di tempo, in cui i reparti territoriali del Comando Provinciale Carabinieri di Potenza hanno condotto una serie di operazioni di contrasto al fenomeno della droga, sottolinea, altresì, l’importanza di assicurare il controllo del territorio in chiave preventiva lungo la principali arterie stradali, soprattutto a ridosso delle zone di confine con le regioni limitrofe, così da scongiurare le varie iniziative delittuose di chi agisce in siffatti contesti.

Più informazioni su