Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Potenza, gruppi consiliari di opposizione invitano il sindaco “a leale e fattiva collaborazione”

"Riconosca il lavoro svolto"

Più informazioni su

Leggiamo con piacere i numerosi comunicati stampa con cui tutti i gruppi di maggioranza autocelebrano le grandi vittorie e i risultati raggiunti da questa amministrazione “prodigio”.

Al di là della smania di comunicare di cui la politica oggi è schiava, alcuni (forse non sempre in buona fede…) dimenticano di raccontare i fatti in maniera completa e ci tengono ad appuntarsi medaglie, trascurando quelli che sono poi i reali interessi dei cittadini.

Quanto alla mozione “Plastic free” è doveroso precisare che, per chi sostiene da sempre l’importanza (anche da un punto di vista economico) della tutela ambientale, non ha alcun rilievo il nome della persona o dello schieramento politico da cui provengano provvedimenti che vadano nella direzione auspicata.

Al contrario, l’attuale maggioranza consiliare, scagliatasi poche settimane fa contro una mozione di pari tenore presentata dal consigliere Falconeri, ha preferito approvare nell’ultima seduta consiliare una mozione identica che portasse il simbolo della Lega. La nostra responsabilità e maturità politica non ci hanno fatto ravvedere ostacoli a votare favorevolmente un provvedimento del genere.

E’ chiaro che, all’interno del Consiglio, la maggioranza non si comporta allo stesso modo!

Similmente, la mozione sulla regolamentazione dei “Temporary shop”, propagandata come il successo dell’anno, rappresenta un punto di partenza volto a disciplinare questo fenomeno importante nel mondo del commercio. La maggioranza, però, aveva dimenticato di coinvolgere le organizzazioni di categoria…

Solo il decisivo contributo dell’opposizione, però, ha fatto in modo di evitare l’ennesima forzatura autoritaria dei partiti di maggioranza, che intendevano, dribblando il lavoro delle Commissioni Consiliari e non tenendo conto delle esigenze di cittadini e commercianti, varare l’ennesimo provvedimento “a sorpresa”.

Per non parlare della scelta della maggioranza di abbandonare l’aula subito prima della votazione su una mozione che impegnava l’amministrazione nel contrasto alla violenza sulle donne.

I nostri dubbi si confermano: dopo mesi di lavoro congiunto in Commissione e dopo il voto unanime in Consiglio, il Sindaco convoca una conferenza stampa per celebrare il lavoro, con la sola maggioranza, svolto per la predisposizione del regolamento sulle infrastrutture di trasmissione elettronica.

Sarebbe dal nostro punto di vista, doverosa da parte del Sindaco una convocazione anche delle forze di opposizione, riconoscerndone il lavoro svolto, al fine di una prosecuzione di consiliatura che consenta di continuare nel solco di una leale e fattiva collaborazione, per contribuire alla redazione di atti fondamentali che si auspica possano trovare accoglimento in aula al di là dell’appartenenza politica.

I Gruppi Consiliari di Opposizione

Più informazioni su