Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Tempa Rossa, tenuta sismica dei pozzi e le rivelazioni dell’ex generale Conti

Perrino (M5S) presenta un'interrogazione

Mentre si attendono i dettagli dell’accordo per la concessione a Total per l’avvio delle attiività di Tempa Rossa e gli sviluppi della trattativa con Eni, crediamo sia doveroso da parte nostra chiedere chiarezza sulle criticità ambientali che le attività di estrazione comportano.

Nelle settimane scorse avevamo segnalato lo strano caso delle delibere regionali che riportavano episodi di inquinamento, in alcuni casi, risalenti addirittura a 19 anni e che hanno interessato diverse zone dell’intero territorio regionale sulle quali insistono delle concessioni di coltivazione di idrocarburi.

Oggi vogliamo riportare all’attenzione della giunta quanto emerso  da rivelazioni riguardo alla morte dell’ex Generale della Forestale, Guido Conti.  Conti, 58 anni, si era congedato dalla Forestale ed era stato assunto proprio dalla Total E&P Italia per occuparsi della sicurezza ambientale anche dell’impianto di Tempa Rossa. Un incarico durato pochissimo: Conti, infatti, decise di dimettersi dopo soli 15 giorni per poi essere ritrovato esanime, il 17 novembre 2017, nelle campagne in provincia dell’Aquila. Tuttavia in quel breve lasso di tempo, Conti aveva avuto modo di lavorare in Basilicata e prendere contezza della situazione dell’impianto di Tempa Rossa.

Secondo un articolo del Quotidiano di Basilicata del 26 maggio 2019, dalle indagini sarebbero emerse le motivazioni che spinsero l’ex Generale Conti a dare le dimissioni dal suo nuovo incarico in Total: in particolare, si parla di una discussione sulle misure da adottare per il consolidamento di un vecchio pozzo ereditato da Eni assieme al resto della concessione Tempa Rossa, perché “in caso di terremoto la struttura non avrebbe una tenuta dinamica sufficiente”. 

Questa affermazione che viene attribuita all’ex Generale Conti ci dà l’opportunità di porre alcuni quesiti alla Giunta Bardi anche in vista dell’accordo con Total, accordo che sarebbe in dirittura d’arrivo. Aspetti economici dell’accordo a parte, abbiamo chiesto attraverso un’interrogazione delucidazioni sulla conformità antisismica dell’impianto di Tempa Rossa e sulle eventuali verifiche poste in essere dagli uffici regionali a seguito delle indiscrezioni emerse dal tragico caso del generale Conti.

Gianni Perrino, portavoce M5S Consiglio regionale Basilicata 

Leggi testo interrogazione