Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Autostima

Più informazioni su

 In questo  periodo di grande depressione economica e sociale, in una realtà dagli equilibri lavorativi instabili, come quella che il Mezzogiorno, l’Italia, l’Europa, stanno vivendo, dove regnano l’incertezza e il dubbio, è facile passare dalla speranza allo scoraggiamento e la propria autostima potrebbe vacillare!


 Se si prova, però, a spostare lo sguardo si scopre un altro universo fatto di infinite possibilità, dove le fragilità diventano carte vincenti e le paure una risorsa. Quest’ultima è un’affermazione che nasce da una personale consapevolezza! Quell’Universo è dentro di noi e abbiamo tutti i mezzi per affrontarlo e utilizzarlo al meglio. Il futuro lo costruiamo nel qui e ora, nel tessuto quotidiano dell’esperienza, diventando attori protagonisti, piuttosto che passivi esecutori della nostra esistenza.


 Ancora oggi riviste, programmi televisivi e libri di auto-aiuto propongono dei “metodi”e dei consigli per accrescere la propria autostima, dando l’illusione che esista una ricetta che vada bene per tutti, dimenticando la componente individuale che ci caratterizza come persone.


Alcuni autori sostengono che la stima di sé origini dal confronto tra l’immagine che ciascuno ha di se stesso (sé percepito) e l’immagine di ciò che si vorrebbe essere (sé ideale).  In questo senso, tanto più il “come siamo” è lontano dal “come vorremmo essere”, tanto più ci si sente come persone di minor valore e si prova insoddisfazione nei propri confronti.


In realtà l’autostima è qualcosa di molto più semplice e personale; è semplicemente una stima, una valutazione, o se vogliamo la risposta alla domanda: “Cosa penso di me?”.


Sapersi accettare con i propri pregi e i propri difetti non sempre è facile…  


 Riconoscere la propria unicità è il primo passo per imparare ad accettare qualità e limiti personali. Per fare ciò innanzitutto è necessario diventare più consapevoli di se stessi, identificare  le fragilità, rimanere in contatto con il proprio corpo, andare oltre i giudizi degli altri. Ogni personalità è il risultato di diverse sfumature e solo considerandole nell’insieme è possibile comprendere debolezze e punti di forza. L’autostima è solo una componente del nostro ben-essere psicologico ma funziona come una particolare lente che ingigantisce o miniaturizza le nostre risorse personali.


La percezione che abbiamo di noi stessi è legata alla crescita della nostra personalità, non è un valore statico ma un concetto da rivedere costantemente e da costruire in un percorso verso la conoscenza di se stessi.


“L’ autostima è un fiore che va annaffiato ogni giorno” (Willy Pasini).


 

Più informazioni su