Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Giovanardi: la crisi finanziaria mondiale colpa della droga

Più informazioni su

Borsa pazza, bisogna intervenire. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Carlo Giovanardi auspica controlli anti droga a Piazza Affari, magari in collaborazione con Borsa Italiana Giovanardi annuncia la sua proposta intervenendo a KlausCondicio, il programma tv di Klaus Davi in onda su YouTube: “Dopo piloti, autisti, funzionari pubblici, chirurghi, poliziotti e carabinieri, e’ assolutamente auspicabile che siano rapidamente effettuati controlli antidroga anche a Piazza Affari. Auspico di farlo in collaborazione con Borsa Italiana” (Giornalettismo.com)

Ecco il  Giovanardi pensiero:  “Non possiamo non tener conto di denunce di luminari autorevoli sul forte consumo di cocaina fra i trader di borsa, il nostro intento è intervenire prima per evitare che si pianga dopo a causa dei danni provocati dalla droga. Persone con grande responsabilita’ a cui vengono affidati i nostri soldi devono avere doti di equilibrio. Questo test e’ assolutamente accettabile. Dubito che un risparmiatore voglia affidare i suoi soldi a un trader drogato o alcolizzato. Ci sono pubblicazioni che collegano il crack di New York all’abuso di droga. Allarmi seri da prendere in considerazione”.

 

E il Financial Times, se la ride:

Sconcertati dalla recente volatilità del mercato azionario? Non siatelo. Gli uomini di Berlusconi hanno la risposta. […] Giovanardi, che si occupa di politica familiare e di prevenzione della droga, ha detto che l’abuso di droghe, tra cui la cocaina, potrebbe spiegare parte della recente volatilità dei mercati azionari. […] Le droghe sono certamente la migliore spiegazione sentita oggi.

http://ftalphaville.ft.com/blog/2011/10/10/697831/silvio-says-drug-test-traders/

 

Più informazioni su