Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Ancora sconfitta la Bawer

Più informazioni su

Non serve nemmeno il primo turno infrasettimanale delle stagione alla Bawer Olimpia Matera per cogliere la prima vittoria in campionato. Capo d’Orlando espugna il PalaSassi nel supplementare.

A questo punto non si può non parlare di “crisi Bawer”. Quarta sconfitta in quattro gare di campionato. Punti in classifica zero, quarta peggior difesa di tutta la Divisione Nazionale con 299 punti subiti, dietro a Santarcangelo, Trento e Ruvo. Proprio quest’ultimi, come i materani, non hanno ancora vinto. Partita persa all’overtime così come domenica pomeriggio contro l’Omegna ma coach Ponticiello ha molto da recriminare. Visibilmente arrabbiato dopo la gara, si è assunto tutte le colpe di quest’inzio deludente della squadra. Troppi errori banali per la Bawer nel corso della gara hanno impedito di ottenere i primi due punti. Nel giorno del grande exploit di Cantagalli che mette a referto 29 punti e della conferma dell’ottimo stato di forma di Lagioia e Tardito, ai ragazzi del PalaSassi vengono a mancare due pedine importanti: Vico e Pilotti, entrambi usciti anzitempo dal campo per aver raggiunto il limite di falli. La partita prende una brutta piega già dal primo quarto. I padroni di casa subiscono si da subito la pressione di Capo d’Orlando che raggiunge il +11 ma Lagioia e Grappasonni rimettono in  careggiata la propria squadra che va al primo intervallo breve sul 17-23. Nel secondo quarto l’attacco di biancazzurri funzione benissimo e la difesa regge. La partita è in equilibrio. All’intervallo Matera è in vantaggio 40-35. Il terzo quarto si gioca all’interno di una bolgia. La partita è entusiasmante. Lotta punto a punto tra le due squadre che non riescono a generare lo strappo decisivo per far pendere la partita da una delle due direzioni. Sulla stessa lunghezza d’onda si gioca il quarto periodo. La tripla di Cantagalli a pochi secondo dall’ultima sirena fissa il punteggio sul 67-67: si va all’overtime dove diventa una questione legata soprattutto alla precisione dalla lunetta. I siciliani sono più precisi sui tiri liberi che, aggiunti ad alcune decisioni discutibili degli arbitri nel finale di gara, consentono a Capo d’Orlando di violare il PalaSassi. Il finale è 78-81. I parziali: 17-23, 40-35, 52-51, 67-67; 78-81.

I risultati della IV giornata
Treviglio-Trento 91-82; Omegna-Santarcangelo 84-82; Castelletto-Casalpusterlengo 79-86; Perugia-Siena 74-65; Trieste-Pavia 76-69; Firenze-Torino 67-76; Latina-San Severo 75-60; Anagni-Bari 78-69; Bawer Matera-Capo d’Orlando 78-81; Ruvo-Recanati 61-67; Chieti-Ferentino 65-59; Fabriano-Napoli 63-66.

Divisione Nazionale
Conference Centro Nord

Divisione Nord Ovest
Omegna 8; Torino, Casalpusterlengo 6; Treviglio, Castelletto 4, Pavia 2.

Divisione Nord Est
Trieste 8, Perugia 6; Siena, Trento 4; Firenze, Santarcangelo 2.

Conference Centro Sud

Divisione Sud Ovest
Napoli 8; Ferentino, Capo d’Orlando 6; Anagni, Latina 4; Bawer Matera 0.

Divisione Sud Est
Chieti, Recanati 4; San Severo, Bari 2; Ruvo, Fabriano 0.

Più informazioni su