Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Oil-Day ad Accettura, Stigliano e Aliano Oggi e domani in piazza

Più informazioni su

Procede la campagna denominata “Oil-day” nei Comuni della montagna materana, con manifestazioni pubbliche programmate per venerdì e sabato sera nelle piazze di Stigliano, Accettura, Aliano, .


Si allarga dunque l’informazione pubblica promossa dal gruppo “Bonus-benzina – elemosina ad personam, no grazie …piuttosto progetti di beneficienza”, che si è aperta di recente, con prima tappa a Montescaglioso e poi a Pomarico.


Il tour degli “umiliati ed indignati” che gira nei Comuni della Basilicata per informare e  sensibilizzare la popolazione locale sul “bonus-benzina”, si rivolge particolarmente a quei 270.000 patentati che hanno presentato la domanda alle Poste. 


I promotori della campagna regionale, cui aderiscono Ulderico Pesce e Antonio Infantino, testimonials degli spot televisivi attualmente in onda sull’emittenza radio-televisiva locale e disponibili ad esibirsi come autori degli spettacoli teatrali e musicali che si terranno tra Natale e Capodanno nei capoluoghi di Provincia e nelle piazze dei Comuni più rappresentativi, non esitano a definire il provvedimento del bonus-carburante, deciso dal Governo e  ratificato dalla Regione, come “una plateale, provocatoria, irrisoria elemosina … beffardo ed ingannevole contentino, che certamente non ci cambia la vita, alimentato con uno spreco di ben 33 milioni di euro funzionale soltanto ad allontanare i cittadini lucani dalla consapevolezza di vivere nella regione petrolifera tra le più ricche d’Europa”.


La Basilicata, con le sue estrazioni, concorre a ben il  78,5% del fabbisogno petrolifero terrestre nazionale ed esprime dunque un valore notevole sulla bilancia energetica nazionale. Questa ricchezza, da sola, basterebbe ad elevare il reddito pro-capite dei suoi abitanti, trasformando il tenore di vita della nostra gente, posizionandolo ai livelli più alti d’Italia.


Continua su questi toni l’iniziativa intrapresa dal gruppo promotore, nato recentemente a Matera in forma spontanea e per volontà di liberi cittadini, che non sono espressione di partito o di altri cartelli organizzativi. Sono cittadini che si considerano personalmente umiliati e che hanno deciso d’impegnarsi in prima persona per manifestare la propria indignazione, da   condividere nella società civile di questa Regione. Una sfida proposta al popolo lucano perché si riappropri delle risorse del proprio territorio. Oil-day intende mobilitare così la coscienza della comunità locale, interpretando i bisogni individuali e collettivi, che minacciano la coesione sociale … “diversamente da quanto oggi si lasci credere, la Basilicata – dicono i promotori – possiede nel sottosuolo un mare di petrolio, che viene  svenduto al prezzo più basso del mondo, con royalty del 7% sulle estrazioni, per un ristorno al territorio che è una vergogna, che suscita indignazione e giustifica un’azione locale di riscatto.


Questi i temi della campagna informativa che si svolge in piazza,  venerdì 4 ad Accettura, alle ore 18 e alle ore 20, a Stigliano e sabato 5 è ad Aliano, alle ore 20.

Più informazioni su