Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

I Lupi della Lucania espugnano il Campionato Rally e Velocità 2015 foto

Più informazioni su

Sabato 26 febbraio l’automobilismo storico lucano da’ un’altra grande prova della sua bravura. Mentre cinque equipaggi hanno portato il nome della Basilicata a Castrovillari (Cosenza) partecipando alla “Coppa delle Nevi”, una classica del calendario invernale, gli altri componenti della Scuderia “H.C. Lupi della Lucania” ha fatto la parte da leone alla premiazione del “26° Campionato Rally e Velocità anno 2015” a Fasano (Brindisi). Nella specialità “Regolarità Storiche” non c’è stato spazio che per nessun altro. La classifica assoluta ha visto l’equipaggio Pace-Pace su Lancia Fulvia Montecarlo al primo posto; in quella dei raggruppamenti i primi posti sono appannaggio dei “Lupi”; in ultimo la classifica per scuderie vede vincitrice sempre la compagine lucana. “Un premio ai sacrifici, alla voglia di mettersi in gioco ed allo spirito di gruppo che ha sempre contraddistinto i “Lupi della Lucania”- si legge in una nota della società Lupi della Lucania- il tutto con l’unico fine di portare alto il nome della Basilicata in ogni dove. Visibilmente soddisfatto ed emozionato il Presidente Gennaro Guerriero, che a riprova di tutto ciò ci ha rappresentato i prossimi impegni che vedrà protagonisti i membri della scuderia. “A partire dal 12 marzo, con una giornata dedicata al glorioso marchio Abarth, ci sarà un susseguirsi di eventi di tutto rispetto; ad aprile la partecipazione ad un’altra classica del calendario storico “ Amalfi-Agerola”, poi la presenza di una delegazione lungo il percorso della “Millemiglia Storica”, quindi il Raid “Potenza-Lourdes-Potenza” a metà giugno, e per poi culminare con la “Abriola-Sellata” nel mese di luglio”. Queste le prime anticipazioni di Guerriero che sottolinea inoltre la partecipazione ad altri appuntamenti regionali ed extraregionali. “Che questa specialità possa essere volano di sviluppo turistico è fuori di dubbio, speriamo soltanto in una partecipazione più ampia delle istituzioni” ha concluso il presidente.

Più informazioni su