Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Dopo le trivelle di Natale a Viggiano arrivano gli impianti dei reflui

Più informazioni su

Dopo la VIA per il pozzo Gorgoglione 3 della Total a Corleto Perticara, la VIA nazionale per la riapertura delle istanze della Shell La Cerasa, Pignola e Monte Cavallo, la proroga concessa dal Ministro dell’Ambiente Galletti alla Rockhopper per l’istanza Masseria La Rocca a Brindisi di Montagna, ecco arrivare gli impianti dei “reflui di Natale “ la ripresentazione dell’Istanza VIA per il centro mobile della Simam a Viggiano (in allegato l’annuncio VIA pubblicato oggi dai giornali locali). Il progetto era stato già presentato in Regione Basilicata e bocciato dal Tar . In merito Mediterraneo No Triv e Noscorie Trisaia avevano formulato le proprie osservazioni all’Ufficio compatibilità ambientale della Regione Basilicata. L’insostenibilità ambientale delle attività petrolifere si riscontra in particolare modo proprio nella produzione di rifiuti solidi e liquidi per ogni barile di greggio/mc di gas estratto che dovranno essere smaltiti e/o depurati in impianti, discariche o pozzi di reinezione. In breve non bastava sfruttare il territorio ,mettere a rischio le acque e le economie locali con gli impianti petroliferi , lasciare le briciole delle royalites ( perse in relazione al prezzo del barile) ai comuni , utilizzare le vecchie card carburanti da parte della politica per farsi belli con i poveri , quello che resterebbe alla fine in Basilicata con le estrazioni petrolifere sono altri rifiuti.

 

NoScorie Trisaia

Più informazioni su