Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Strade dissestate: servono 520milioni, Pittella ne stanzia solo 40

Più informazioni su

La Regione stanzia solo 40.000.000 euro a fronte di 520.000.000 euro necessari per le strade provinciali. Il pessimo stato in cui versano le arterie stradali provinciali è destinato irrimediabilmente a peggiorare, stante le scarse risorse finanziarie previste dal Piano Regionale dei Trasporti 2016-2026, deliberato dalla Giunta regionale con D.G.R. n. 1092 del 27 settembre 2016 e approvato a maggioranza dal Consiglio regionale nella seduta del 21 dicembre scorso. Abbiamo presentato un’interrogazione a risposta immediata al presidente della Giunta regionale, in cui chiediamo quali azioni vorrà porre in essere per assicurare una più adeguata copertura finanziaria agli interventi prioritari sulla viabilità provinciale. Nel documento programmatico, che ha preceduto la redazione del Piano Regionale dei Trasporti, è stato riportato un elenco dettagliato degli interventi infrastrutturali stradali e delle principali esigenze manifestate dalle due Amministrazioni Provinciali, suddivise in tre tipologie, secondo un ordine di priorità. Il fabbisogno finanziario, per tutti gli interventi in elenco, ammonta a un totale di 218,60 milioni di euro per la Provincia di Potenza e di 311,50 milioni di euro per la Provincia di Matera. Nello stesso documento viene però sancita, con l’Azione del PO FESR 2014-2020 denominata “Rafforzamento delle connessioni con la rete globale delle aree interne”, una esigua dotazione finanziaria, pari a soli 40 milioni di euro, così ripartiti: 15 milioni di euro per la Provincia di Potenza, 10 milioni di euro per la Provincia di Matera, 10 milioni di euro per i Comuni della Provincia di Potenza e 5 milioni di euro per i Comuni della Provincia di Matera. Riconoscendone l’evidente insufficienza, Pittella stanzia, poi, ulteriori 40 milioni di euro, comunque insufficienti, ma non dice su quali risorse graverà questo capitolo di spesa. Anche se lo stanziamento complessivo dovesse essere di 80 milioni di euro, la dotazione finanziaria totale non è sufficiente a coprire integralmente nemmeno gli interventi di Priorità 1 sulle arterie provinciali. Tante volte abbiamo portato all’attenzione del Governo regionale le enormi difficoltà e i rischi quotidiani che devono affrontare i cittadini lucani per il cattivo stato di manutenzione della rete viaria, in particolar modo sulle strade provinciali. E lo stesso Governo ne è a conoscenza, visto che ha dettagliato un elenco preciso di interventi, per la maggior parte rientranti nella categoria di Priorità 1. Oltre all’indispensabile necessità di innalzare il livello di sicurezza stradale, il miglioramento della rete viaria è un fondamentale indicatore di sviluppo per una Regione che non può prescindere da un’efficiente e moderna interconnessione delle aree interne rispetto alla viabilità principale. Ma prendiamo atto, per l’ennesima volta, che Pittella non predilige investire in sane misure di sviluppo. Evidentemente Pittella preferisce stanziare le risorse per l’assistenzialismo e non per lo sviluppo infrastrutturale. Ma quanti posti di lavoro vero avrebbero creato i cantieri stradali?

Gianni Rosa, consigliere regionale Fdi-An

Più informazioni su