Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

I single stanno meglio in salute

Più informazioni su

Non essere parte di una coppia ha i suoi vantaggi, soprattutto per la salute. A metterlo in evidenza è un sondaggio di SpeedDate.it, il portale che offre a chi non è in coppia il modo più veloce e divertente per incontrare nella vita reale gente nuova e nuovi potenziali partner. Il sondaggio è stato realizzato su un campione di 2 mila single di entrambi i sessi, la metà dei quali donne, ampliato con un’indagine qualitativa realizzata includendo un analogo campione di controllo formato da coppie. Così facendo SpeedDate.it ha potuto mettere in luce i 7 vantaggi più importanti di essere single: I single sono più sani degli altri. Chi è solo si prende più cura della sua salute rispetto a chi è in coppia. «Coloro che non sono mai stati sposati, ad esempio, fanno esercizi in palestra o praticano sport con una frequenza 10 volte maggiore rispetto a coloro che sono in coppia» puntualizza Giuseppe Gambardella, ideatore di SpeedDate.it e di SpeedVacanze.it, portale quest’ultimo che per primo ha introdotto in Italia l’esclusiva formula dei viaggi e delle crociere di gruppo per single. I single mangiano meglio. Secondo il sondaggio le coppie sposate hanno più probabilità di aumentare di peso rispetto a chi è single. I single si ammalano meno. Prendendo in esame il numero di giorni annui di congedo malattia, si scopre che le donne single si ammalano meno spesso delle donne sposate. I single non hanno bisogno di nessuno. «Crescendo da soli si impara ad essere felici senza dipendere da altri. Chi è single non cerca di completarsi o di raggiungere il pieno equilibrio dipendendo da qualcun altro. Il single è già una persona completa» commenta Roberto Sberna, direttore generale di SpeedDate.it. I single stanno meglio da soli. «Anche se la maggior parte dei single vorrebbe avere già trovato la loro altra metà, almeno essi possono dire di vivere autenticamente, mentre molte coppie ingannano, sembrano felici ma in realtà sono intrappolate in un rapporto doloroso» sostiene il direttore generale di SpeedDate.it. Insomma, meglio soli che male accompagnati. I single sono più liberi. In coppia, invece, è difficile conciliare le esigenze di ognuno e i conflitti sono all’ordine del giorno, ad esempio in relazione a con chi festeggiare il Natale o a dove andare in vacanze. Infine si divertono e si emozionano. Secondo SpeedDate.it, essere single vuol dire anche lasciare la porta aperta a molte prospettive di incontri e poter cominciare una nuova grande storia d’amore con quell’infatuazione e seduzione tipica della prima volta.

Più informazioni su