Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Libere dalla paura, a Pisticci il progetto contro la violenza sulle donne

Più informazioni su

Il 17 marzo scorso si è concluso il percorso iniziato con il concorso “Libere dalla Paura “, promosso dal Comune di Pisticci e dalla locale sezione F.I.D.A.P.A. La manifestazione aveva preso il via lo scorso 25 novembre, in occasione della Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne. Un cinema comunale gremito ha accolto studenti dell’Istituto Comprensivo “G. Fortunato” di Pisticci, attenti e partecipi per tutta la durata dell’evento. I ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti, hanno mostrato ancora una volta grande sensibilità rispetto alla tematica affrontata. Nel corso della manifestazione sono stati mostrati i video prodotti per il concorso da alcune classi, tra cui la 2 A del Liceo Classico, la 5 B dell’Istituto Alberghiero e un altro prodotto multimediale di alcuni studenti dei vari indirizzi dell’Istituto. I video sono stati apprezzati non solo dalla giuria del concorso, ma anche dalla platea: i prodotti multimediali presentati, davvero originali, hanno evidenziato un grande lavoro di ricerca e approfondimento. Le classi partecipanti sono state premiate dal sindaco Viviana Verri, dal vice sindaco con delega alla Cultura Maria Grazia Ricchiuti, dal preside dell’Istituto Francesco Di Tursi, dalla presidente F.I.D.A.P.A Francesca Picciani e dal prefetto di Matera Antonella Bellomo che ha voluto fortemente essere presente per mostrare la vicinanza delle istituzioni e sottolineare il grande valore dell’iniziativa che ha il merito di aver coinvolto le scuole del territorio. Alla fine della premiazione è stato dato spazio alla rappresentazione teatrale “E il modo ancor m’offende”, un vero e proprio viaggio nell’universo della violenza di genere. Gli attori hanno avuto il merito di coinvolgere la platea grazie alla loro disinvoltura e passione nel raccontare una tematica così delicata, prendendosi i giusti applausi dei ragazzi, colpiti dalla sensibilità del tema affrontato.

Più informazioni su