Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Alluvione, approvati gli emendamenti presentati da TerreJoniche

Più informazioni su

Stamane sono stati approvati i due emendamenti sul decreto Milleproroghe che erano stati proposti dal Comitato formatosi all’indomani dell’alluvione del marzo 2011 sulla fascia jonica. Disposta la sospensione dei contributi Inps ed Inail e le relative scadenze presso Equitalia per le aree alluvionate di Basilicata e Puglia.


 


Gli emendamenti, consegnati a Ludovico Vico presso la Commissione Bilancio della Camera dei Deputati permetteranno, per i datori di lavoro privati, i lavoratori autonomi, artigiani e commercianti anche del settore agricolo e ai liberi professionisti che tra Puglia e Basilicata danneggiati dagli eventi alluvionali del marzo 2011, di tirare un sospiro di sollievo. E’ quanto definito dal comma 15 dell’art.29 (proroga di termini in materia fiscale) che proroga al 16 luglio 2012 gli adempimenti e i versamenti tributari, previdenziali etc per i Comuni di Genova, La spezia, Massa carrara,  Livorno, Ginosa e Metaponto colpiti dalle alluvioni.


Si trattava di riconoscere il grave disagio socio-economico patito da questa categoria di lavoratori sia metapontini che ginosini – spiega l’on. Vico – e pertanto alla dichiarazione di stato di emergenza bisognava dare sostanza con atti concreti che non solo risarcissero il territorio, ma garantissero anche la sospensione di adempimenti e versamenti di contributivi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali che queste piccole imprese o lavoratori autonomi sarebbero stati costretti ad onorare malgrado il difficile periodo che sono costretti a vivere.

Più informazioni su