Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Amianto, una bomba pronta a esplodere

Più informazioni su

 

L’amianto presente nel nostro paese è una spada di Damocle sospesa sulle vite di milioni di persone. Infatti, se è pur vero che il cemento-amianto non costituisce di per sé rischio per la salute dei cittadini e/o per la tutela dell’ambiente, è altrettanto vero che la perdita di compattezza di questo manufatto si manifesta dopo pochi anni di esposizione agli agenti atmosferici. La “fibra killer” è una bomba pronta ad esplodere su tutto il territorio nazionale. Basti pensare che tra fabbriche e edifici privati e pubblici in Italia abbiamo 23 milioni di tonnellate d’amianto. La bonifica non è un’opzione, ma a 20 anni dalla messa al bando di questo materiale, è una priorità. Ed è prioritario realizzare una capillare mappatura e applicare con serietà le norme che sono state introdotte nel nostro ordinamento.
Particolarmente grave il fatto che all’inizio del 2012 si registrino ancora carenze nella mappatura (vedi la situazione lucana) e nei piani di bonifica regionali.
La vicenda amianto testimonia una volta di più quanto la strage di legalità si traduca in strage di popoli. Il mancato rispetto delle leggi della Repubblica e delle più elementari cautele in materia di tutela della salute umana, si tradurrà negli anni a venire in migliaia di patologie tumorali.
Occorre agire subito, occorre operare in scienza e coscienza per evitare che la “lana della salamandra” attenti alla vita di milioni di persone.
La proposta di legge per “l’istituzione di una Commissione d’inchiesta sulle problematiche connesse all’impiego e allo smaltimento dell’amianto sul territorio nazionale” ha come prima firmataria l’on. Elisabetta Zamparutti ed è stata sottoscritta dall’intera delegazione Radicale alla Camera (Rita Bernardini, Marco Beltrandi, Maria Antonietta Farina Coscioni, Matteo Mecacci, Maurizio Turco) e dai seguenti deputati: Fabio Granata (FLI) Lella Golfo (PDL) Daniela Sbrollini (PD), Gero Grassi (PD), Angelo Capodiocasa (PD, Salvatore Torrisi (PDL) Sergio Piffari (IDV) Americo Porfidia (Misto),  Ida d’Ippolito (UDC), Sabrina de Camillis (PdL), Antonio Distaso (PDL) Maro Lovelli (PD), Giuseppe Scalera (PDL), Mario Tullo (PD), Gino Bucchino (PD), Marco Carra (PD),Antonio Rigghia (PD), Giovanni Burtone (PD) , Sabina Rossa (PD), Nicodemo Oliverio (PD), Salvatore Ruggeri (UDC), Tommaso Ginoble (PD), Souad Sbai (PDL); Giuseppina Servodio (PD), Pierfelice Zazzera (IDV), PIna Picierno (PD), Francesco Nucara (Misto), Luca Volonté (UDC), Giuseppe Giulietti (Misto).

Maurizio Bolognetti Radicali Italiani 

 

Più informazioni su