Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

A Bernalda la tre giorni del Radio Raptus festival foto

Più informazioni su

Inizia, sabato 4 agosto, il Radio Raptus Festival a Bernalda. Una tre giorni all’insegna dell’arte, della buona musica e del teatro.

Un’iniziativa che è già alla sua seconda edizione e che rischia di bissare il successo della precedente kermesse. Quest’anno infatti tutti aspettano con ansia la giornata conclusiva del festival quando i ragazzi di Radio Raptus presenteranno alla cittadinanza il restauro del murale, realizzato nel 1976 dalla Brigata Pablo Neruda in una delle vie principali del paese. Il restauro sarà condotto dal maestro cileno Eduardo ‘Mono’ Carrasco da Valparaiso in Cile dopo che, un po’ per gioco un po’ per sfida, i ragazzi hanno lanciato, nei mesi scorsi, questo ambizioso obiettivo: raccogliere fondi, mediante la sottoscrizione libera dei cittadini, e salvare dall’incuria il prestigioso dipinto; ‘testimonianza troppo importante, come sostengono i protagonisti, per essere lasciata morire.’

Kermesse di indubbio valore che ridà merito ad una nuova generazione, spesso considerata apatica e priva di interessi. Restarare un’opera d’arte e di valore storico e riconsegnarla alla collettività è un atto che non può e non deve passare in sordina. “Stiamo vivendo un sogno” ci dicono i protagonisti, riferendosi all’evento e poi proseguono parlando del loro programma: “Abbiamo voluto puntare ancora sulla musica, raddoppiando anzi triplicando l’impegno. L’idea era offrire uno spettacolo totalizzante e che soddisfacesse qualsiasi necessità culturale e creativa.

Nascono così i primi due grandi appuntamenti della giornata di, sabato 4 agosto, che vedrà la presenza dall’Abruzzo di Andrea Tufano (ipnotista, mentalista) e Daniele Leporini (prestigiatore e illusionista) i quali si esibiranno nel loro spettacolo MagicaMente e il concerto di Nicolò Carnesi, debuttante quest’anno con “Gli eroi non escono il sabato”.

Il 5 agosto invece sarà dedicato alla presentazione del DVd “U Matr’Monj”, una commedia in tre atti di don Mimì D’Elia, parroco da poco scomparso, prodotta in collaborazione con Radio Raptus, la Compagnia “La Farsa” di Bernalda e Amaranto Design. A seguire Zibba & Almalibre, un collettivo ormai attivo dal ’98, che mischierà in modo sapiente folk, ritmi caraibici e musica d’autore. 

Durante la serata comclusiva del 6 Agosto oltre alla presentazione del restauro con l’intervento del maestro cileno ci sarà lo spettacolo teatrale di Mauro Monni “La solitudine del Re” un monologo scritto e realizzato dall’autore che descrive in maniera lucida i 55 giorni di prigionia di Aldo Moro.

Più informazioni su