Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Corsini: “Mi sento ottimista”

Più informazioni su

Incontriamo Francesco Corsini, l’esperto centrale umbro classe 1979 approdato quest’anno alla corte di Giorgio Draganov.
Un passato importante in A1 tra  Trento, Forlì, Martina Franca, Roma e l’anno scorso protagonista della vittoriosa stagione di A2 a Perugia, culminata con la promozione. “Ogni anno ha la sua importanza,-ci dice- e il successo dello scorso anno, forse perchè è il più vicino, lo sento particolarmente mio”. 
Sposato e padre di una bimba di 3 anni, Corsini è risultato uno dei più positivi del campionato nel suo ruolo nel campionato 2011/12.
Il tuo primo impatto con Matera, la “città dei Sassi”. “Avevo sentito tanto parlare di Matera e del suo patrimonio urbano, degli antichi rioni dei Sassi patrocinati dall’Unesco. La città è bellissima, nel centro storico si respira un’aria quasi irreale. Vedo una città piena di giovani, con un pubblico caloroso, che già ti ferma per strada e ti chiede notizie. Si sente che hanno grandi aspettative su di noi, faremo di tutto per non deluderli“.
Il tuo impatto con società e squadra. Anche questo estremamente positivo. Si lavora intensamente ma con grande tranquillità, ti senti seguito ma non pressato. Io ho girato tanto, ma questa serenità , che può nascere solo da profonda competenza degli addetti, la giudico importante e rara. Il nostro gruppo, anche solo dopo 10 giorni di lavoro, è coeso. Mi  ha colpito molto la professionalità di Peter (Janusek), la carica umana e agonistica di Daniele (Postiglioni) ,  ma anche tanto la “fame” di successi e la voglia di fare del nucleo storico di giocatori che hanno vinto il campionato di B1.
Quali sono le tue aspettative per la stagione? Io mi sto trovando veramente bene, quindi spero di continuare a lavorare così e confermarmi ai miei livelli, se possibile crescendo ancora. La squadra mi sembra un bel mix di giocatori giovani e giocatori esperti, atleti con grande fisicità ed altri con un ottimo bagaglio tecnico. Certo ci sono delle incognite, come tutti gli anni, ma stiamo svolgendo un gran lavoro e mi sento ottimista”.
 
 
Fonte: Pallavolo Matera Ufficio Stampa

Più informazioni su