Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Bimbi sottratti, la politica si mobiliti

Più informazioni su

Al bambino di Padova è stata fatta una violenza inammissibile in uno Stato civile

Il Movimento per la tutela dei Diritti della Persona L’Italia Vera denuncia quanto ha visto nel filmato mandato in onda ieri sera da Chi L’Ha Visto e del quale ha ricevuto, dall’avvocato Coffari, l’inquietante versione integrale.

“ Una violenza inammissibile in uno Stato civile – afferma la presidente Barbara Benedettelli – è stata lesa la dignità di una persona, perché un bambino è una persona, trattato in modo disumano e degradante, e ci aspettiamo dal Presidente Giorgio Napolitano un intervento con carattere d’urgenza verso quelli che sono comunemente definiti “rapimenti di Stato”, perché ciò che è accaduto a Leonardo accade da tempo a moltissimi altri bambini. Ora abbiamo la prova video di quanto molti genitori denunciano spesso inascoltati. In Italia si mobilita tutta la politica per il diritto alla dignità dei detenuti, si muova per i bambini! Non si lascino soli i bambini e le loro famiglie adesso che abbiamo le prove della lesione di diritti fondamentali”.

La Convenzione sui diritti dell’Infanzia all’art. 37 vigila affinché nessun fanciullo sia sottoposto a tortura o a pene o trattamenti crudeli, inumani o degradanti, che ogni fanciullo privato di libertà sia trattato con umanità e con il rispetto dovuto alla dignità della persona umana e in maniera da tener conto delle esigenze delle persone della sua età. I fanciulli privati di libertà abbiano diritto ad avere rapidamente accesso a un’assistenza giuridica o a ogni altra assistenza adeguata, nonché il diritto di contestare la legalità della loro privazione di libertà dinanzi un Tribunale o altra autorità competente, indipendente e imparziale, e una decisione sollecita sia adottata in materia.

“C’e’ una raccomandazione e un monito della Corte di Strasburgo – afferma Carmela Madaffari – , la N 138 del 2002, che esorta i tribunali dei minorenni “per una maggiore vigilanza sull’operato dei servizi sociali” che a giudizio della corte spesso svolgono un ruolo eccessivamente autonomo nell’attuazione delle decisioni dei tribunali e non sempre si impegnano adeguatamente per ricomporre i conflitti familiari”.

Continua Valentina Pappacena del Dipartimento Vittime violenza, “Un gesto incivile, quanto è avvenuto ai danni di un bambino portato via con la forza dalla polizia in esecuzione di un provvedimento di affidamento in via esclusiva al padre che rappresenta il punto più basso di un sistema giudiziario minorile da cambiare radicalmente. I bambini non sono né bestie né criminali, e vanno ascoltati. Quanto avvenuto nella giornata di ieri costituisce un affronto alla Dichiarazione Universale sui Diritti del Fanciullo. Occorre vigilare sul rispetto delle regole di civiltà basilari e al tempo stesso chiedere provvedimenti volti a risarcire il danno emotivo irreversibile cagionato al bambino.

Il Movimento civico L’Italia Vera organizza un flash mob per sabato 13 ottobre a Roma. Saranno presenti molti familiari di bimbi sottratti. L’appuntamento è alle 10,15 a Isola Tiberina. Si chiede di portare palloncini azzurri e rosa. Questi bimbi non siano lasciati soli.
  

Più informazioni su