Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Debutto interno per il Futsal Potenza

Più informazioni su

Coach Ceppi è stato chiaro: “E’ importante l’approccio al match. Voglio un roster attento, determinato, preciso, concentrato“.

 

(Fonte: asdmecopotenza.it) POTENZA – La prima è andata bene. Una vittoria, certamente sofferta, ad Acireale ma anche l’unica ottenuta in trasferta (dell’intero girone B) nella prima giornata di campionato. La stagione 2012-2013 del Futsal Potenza è iniziata così: con un successo importante, e la voglia di continuare a stupire. Magari con un po’ più di brillantezza, quella che mister Ceppi ha chiesto a ripetizione ai suoi ragazzi nel corso della settimana. Domani (sabato) al PalaPergola (start alle 16) andrà in onda la seconda puntata e, probabilmente, non è un caso che a Potenza arrivi proprio il Brillante Roma, un team che porta un nome che è anche l’aggettivo più richiesto dal tecnico umbro in questo momento. I rossoblù hanno dimostrato di essere in un buon momento di forma (bene hanno fatto anche nelle gare precampionato) ma da ora in poi si inizia a fare sul serio e nel debutto casalingo Galasso e compagni ci tengono a fare bella figura. Il Brillante di mister Fiore è formazione da prendere con le molle. Ed è lo stesso Ceppi a spiegare perché: “E’ una squadra blasonata e ha in rosa giocatori di grande spessore. Penso a Sanna, pivot italo brasiliano, calcettista che a me piace tanto, penso a Schacker che ho allenato l’anno scorso a Rieti, e poi Del Ferraro, Wagner Toigo. Tutta gente in grado di fare la differenza e di creare grattacapi a chiunque”. La ricetta di Ceppi, per affrontare al meglio la sfida coi capitolini è semplice e suona quasi come un monito ai suoi giocatori: “E’ importante l’approccio al match che deve essere quello giusto. Voglio un roster attento, determinato, preciso, concentrato. Dobbiamo partire subito bene perché certe gare se si mettono male poi sono difficili da rimettere in piedi. Alla sirena voglio vedere un Potenza che vada a tutta”. E le opportunità per partire a razzo e resistere per 40 minuti ci sono tutte, perché la squadra è in crescendo di condizione, si è allenata bene in settimana, e tutti gli atleti sono a disposizione di Ceppi . Ora c’è molta curiosità di vedere come risponderà il pubblico potentino, finora un po’ freddino, ma che l’anno scorso in diversi frangenti ha trascinato la squadra verso l’obiettivo della salvezza: “Noi sappiamo quant’è importante – ha spiegato Ceppi – . Due anni fa quando abbiamo vinto la B giocavamo a Macchia Giocoli, oggi abbiamo a disposizione una splendida struttura come il PalaPergola. Vederlo pieno sarebbe il massimo”. Ceppi chiude: “Noi sappiamo cosa dobbiamo fare per conquistare i tifosi. Intanto il primo passo l’abbiamo compiuto, vincendo in trasferta ad Acireale, adesso l’atto di coraggio spetta ai nostri supporters”.

Più informazioni su