Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Ceppi:”Stiamo studiando per diventare grandi”

Più informazioni su

Il mister: “Ma a me interessano le prestazioni”. Bachega: “Quando giochi col sorriso è tutto più semplice”.

 

“Stiamo studiando per diventare una squadra importante. Tutti. I giocatori, lo staff e la società. C’è solo un modo per diventare vincenti ed è vincendo. Ma non bisogna accontentarsi perchè per diventare grandi c’è sempre un altro passo da fare per migliorare”. Con queste parole mister Ceppi spiega il momento del Futsal Potenza e la nuova, magnifica, prestazione dei rossoblù contro il Modugno, battuto sabato scorso per 8-3. Si dice che tre indizi (vittorie) siano una prova, il Potenza c’ha messo anche il quarto (successo) per togliere ogni dubbio. E con 12 punti il roster lucano resta isolato al comando del girone B di A2. Con altri due dati più che confortanti: miglior attacco (23 gol) e il capocannoniere del torneo, Gabriel Santin (9 marcature). Mantenere un profilo basso diventa sempre più complicato davanti a tanta grazia: “Magari riusciremo a fare qualcosa di straordinario – continua Ceppi – ma al momento mi interessano le prestazioni. Contro il Modugno credo che abbiamo creato 20 palle gol nel primo tempo. Abbiamo fatto un gran pressing. E per farlo ci vuole un gran feeling di squadra. Ecco quello che mi piace di questo gruppo è il fatto che sia molto unito, anche fuori dal campo, sono tutti concentrati e i ragazzi si aiutano tra di loro”. Pressing altissimo che poteva anche risultare pericoloso: “Sicuramente, ma ero convinto che potesse darci il massimo risultato. A Lucera col Foggia non si potrà giocare così. Li abbiamo già affrontati in amichevole (vinta 2-0, nda) e per me sono una buonissima squadra. Un impegno che non si può sottovalutare”. Intanto contro il Modugno c’è stata gloria per tutti. Per l’esordiente Calvo e per i giovani Sibilia, Vaccaro e Del Giglio. “Calvo ha avuto un approccio perfetto, ha fatto gol, e in questa squadra ha dimostrato di starci benissimo. Potrà fare anche meglio”. Dopo il gol è stato “picchiato” bonariamente dai compagni di squadra: “Per fargli capire che deve portare i pasticcini”. I giovani mi sono piaciuti tutti, in particolare Michele (Del Giglio, nda) che ha anche sfiorato il gol.

BACHEGA – All’incontro con la stampa di ieri era presente anche Fabio Bachega, autore a Modugno di una prestazione strepitosa. Mister Ceppi: “Mi costringete a dire una cosa che non vorrei. Ha fatto una gara straordinaria. Non ha sbagliato nulla. E può fare ancora di più. Voi forse non lo sapete ma nel 2005-2006 Fabio era richiesto da mezza Serie A. Il mio obiettivo è riportarlo a quei livelli. I gol che ha fatto sono solo una conseguenza di una grande prestazione”. Lo stesso Bachega spiega il suo stato di grazia: “Innanzitutto rispetto all’anno scorso ho cominciato qui la preparazione e non mi sono dovuto ambientare. Sono più pronto (anche grazie a una dieta ferrea consigliata da Ceppi), mi piace stare con gli altri ragazzi del gruppo. Se giochi con gioia e col sorriso tutto diventa più facile. Noi lavoriamo tanto ma siamo uniti e siamo pronti a dare il meglio di noi stessi”.

LA SOSTA – Dopo la gara di Foggia (sabato 3 novembre) ci sarà una lunga sosta e poi nuova trasferta ad Augusta. La sosta sembra uno snodo cruciale – e spesso pericoloso – per chi sta andando a tutta. Ma il viceallenatore Roberto Napoli è di altro avviso: “Penso invece che per noi sarà un vantaggio invece che un problema. Noi stiamo andando a tutta dal 27 agosto e non abbiamo intenzione di rallentare. La sosta sarà utile per ricaricare le pile e preparare al meglio la difficile trasferta siciliana”.

PUBBLICO – Un pensiero al pubblico, aumentato di numero e in “calore” lo fa il direttore generale Sebastiano Lamattina: “Sono ovviamente soddisfatto del risultato e della prestazione ma la cosa che mi è piaciuta è stato vedere un pubblico pienamente coinvolto. Sono sicuro che le persone che ci verranno a seguire saranno sempre di più”. Il sogno? “Vedere al PalaPergola almeno 700 persone”.

CORDOGLIO – La società del Futsal Potenza si unisce al dolore del giocatore Simone Colaianni, numero 10 del Modugno che sabato ha giocato al PalaPergola, per la scomparsa del caro padre.

Più informazioni su