Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

Paesi interni senza collegamenti pomeridiani con Matera

Più informazioni su

Con una lettera indirizzata al presidente ed all’assessore ai trasporti della Provincia di Matera nonché ai sindaci dei comuni di Montalbano Jonico, Tursi, Colobraro, Aliano, Santarcangelo, Stigliano, un nutrito gruppo di pendolari, che per motivi di studio e lavoro viaggiano dai paesi interni del Metapontino per Matera, ha chiesto l’attivazione di una linea autobus serale, oggi inesistente.

Nella nota viene evidenziato che il Piano di trasporti varato da un paio di mesi dalla provincia non ha affatto migliorato i collegamenti pubblici tra i Comuni di Montalbano Jonico, Colobraro, Tursi, Aliano, Santarcangelo e Stigliano ed il loro capoluogo di Provincia che con l’attuale organizzazione crea disagio e disservizio, costringendo in molti casi i cittadini dei paesi su citati a doversi spostare con mezzi privati.

L’unico collegamento attualmente disponibile, infatti, prevede la confluenza degli autobus dai diversi paesi sulla Statale Val d’Agri, in territorio di Montalbano, dove un bus della “Grassi e Garofalo” proveniente da Colobraro preleva la mattina (ore 6.45 circa) i pendolari per giungere a Matera alle ore 7.50 circa. La corsa inversa parte da Matera alle 14.20 per arrivare al luogo della coincidenza (SS Val d’Agri, in territorio di Montalbano) alle ore 15.25 circa.

Su questa linea non esiste un bus che consenta il rientro serale da Matera a Montalbano (ed agli altri paesi interessati dalla corsa della “Grassani e Garofalo”), neanche con coincidenza. Pertanto, chi ha la necessità di rientrare in serata da Matera a Montalbano Jonico, Colobraro, Tursi, Aliano, Santarcangelo e Stigliano deve provvedere direttamente e può utilizzare la linea e l’abbonamento solo parzialmente durante la settimana.

Questa organizzazione determina per i pendolari disagio (molti sono costretti a viaggiare in auto quando c’è rientro pomeridiano) ed un danno economico perché utilizzano un abbonamento settimanale solo nei giorni in cui possono rientrare alle 14 (in genere 3 giorni a settimana).

Nella nota i cittadini firmatari chiedono all’Amministrazione di Matera ed ai sindaci dei paesi interessati di attivarsi per: razionalizzare il collegamento Colobraro (Montalbano) – Matera, istituendo una corsa diretta o con coincidenza pomeridiana-serale, con partenza da Matera alle 18.20 circa. In attesa della realizzazione della stazione autobus a Montalbano scalo, consentire a Grassani e Garofalo di percorrere la SS 106 Jonica (Attualmente il bus proveniente da Colobraro per Matera arriva allo svincolo di Montalbano e torna indietro percorrendo circa 12 km in più. A questo punto potrebbe proseguire lungo la SS 106 Jonica, notevolmente più comoda). Consentire con lo stesso biglietto l’uso alternativo dei bus Matera – Montalbano e viceversa, anche se di compagnie diverse, considerato che queste afferiscono ad un unico consorzio.

I firmatari hanno fatto presente alle Istituzioni interessate che i cittadini pendolari abituali per Matera lungo la tratta menzionata non sono meno di una cinquantina a cui si somma chi deve recarsi a Matera più occasionalmente per pratiche, visite in ospedale, corsi, esami, ecc. A questi potrebbero aggiungersi altri pendolari che, per l’attuale situazione di disagio, preferiscono utilizzare il mezzo privato. Migliori collegamenti con Matera contribuirebbero ad aumentare l’utenza del trasporto pubblico e la diminuzione del traffico con mezzi privati, con vantaggi sia per l’economia familiare dei viaggiatori che per le ditte che gestiscono il servizio di trasporto.

Nei prossimi giorni, i firmatari della richiesta chiederanno un incontro con le Autorità interpellate per verificare la possibilità di attivare il collegamento richiesto.

 

Più informazioni su