Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

“Ripiantare la pineta andata in fiamme”

Più informazioni su

Accrescere la consapevolezza sull’importanza del patrimonio naturalistico e ambientale, migliorare la conoscenza sulle azioni di difesa e tutela necessarie alla sua salvaguardia. Sono gli obiettivi dell’iniziativa “Ripiantiamola” messa in cantiere dall’associazione culturale “La Mela di Odessa” e pensata all’indomani dell’ultimo grave episodio incendiario che ha coinvolto decine di ettari di pineta sul lungomare policorese e distrutto un lido in procinto di essere inaugurato nell’imminenza della stagione estiva. L’associazione ha pertanto presentato formalmente al Comune di Policoro, alla Provincia di Matera ed all’Apea un progetto che possa contribuire al rimboschimento della pineta interessata dall’incendio e chiesto ai due enti competenti per materia modalità e tempi per procedere alla realizzazione esecutiva della proposta progettuale. “In occasione della decima edizione del Blues in Town festival, che si svolgerà a Policoro dal 7 all’11 agosto prossimo, – spiega la nota – vorremmo promuovere un’iniziativa finalizzata ad attivare una raccolta fondi che consenta di realizzare azioni di ripristino ambientale dell’area (pulizia dell’area soggetta al rogo, ripristino del sottobosco con interventi specifici, riqualificazione dell’area) e di  realizzare materiale informativo permanente per le buone pratiche di tutela dei beni naturalistici”. Il progetto ideato dall’associazione policorese mira, inoltre, ad accompagnare attività di sensibilizzazione e promozione dell’area marittima boschiva rivolte ai turisti al fine di aumentare la conoscenza del patrimonio naturalistico attraverso visite guidate durante i giorni del festival, distribuzione di materiale informativo nei punti informativi della kermesse agostana e promuovere attività di adozione a distanza delle piante messe a dimora.”

Più informazioni su