Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport ed eventi - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport ed eventi

“Sopra la terra e il Mare” il “ritorno” letterario di Luciano Nota

Più informazioni su


“Ed eccomi qui/ ancora più scuro/sopra la terra nera”.  Lucano lo è Luciano Nota,  ma è volato nei cieli del Settentrione, sarà forse per questo che la terra che canta non rassomiglia quasi alla chiara, riarsa, argillosa terra che domina il panorama quando si attraversano le terre del Basento.  A dispetto di ciò, le suggestioni lucane nella sua poesia sono molteplici (come nella struggente “Le anziane lucane” dalla raccolta “Tra cielo e volto”), al punto da ritornare in Basilicata anche quest’anno, con un duplice appuntamento: il 12 agosto a Policoro, presso il Circolo Nautico  Aquarius, e il 13 agosto nella villa comunale di Accettura, il suo paese  natale. Sopra la terra nera, “Sopra la terra il mare”:  proprio così è  intitolato l’incontro che si terrà a Policoro, dove Calabria e Puglia si  tendono in un indefinito abbraccio, e le suggestioni non mancheranno dal  momento che Nota sarà in buona compagnia. Per le arti visive, sullo sfondo  gli scatti di Donato Fusco;  interverranno le voci della lucanità e della  meridionalità letteraria, voci alterne maschili e femminili:  Maria Pina  Ciancio, presidente dell’associazione culturale LucaniArt, il giornalista e  critico Pasquale Vitagliano, la materana Maria Antonella D’Agostino, la  salentina Fernanada Cataldo, tutte voci del Sud. Tra gli invitati anche Abele  Longo, autore della raccolta “Reversibilità”, professore della Middlesex  University di Londra, nella cui poesia filtrano talvolta spiragli di Salento,  e  Giorgio Linguaglossa, autore della raccolta poetica “Blumenbilder. Natura morta con fiori”  e critico letterario di spicco nel panorama nazionale.  Sarà dunque la riflessione sulla poesia italiana ad essere il filo rosso  dell’incontro che si terrà nel “Pese del Maggio” il giorno successivo,  nell’evento intitolato “Intrecci di-versi”, sviluppo della riflessione  presente nel saggio di Linguaglossa “Dopo il Novecento. Monitoraggio della  poesia italiana contemporanea”, che sarà arricchito dall’avvicendarsi  delle liriche di Linguaglossa, Longo e Nota. Entrambi gli incontri saranno moderati Maria Grazia Trivigno.

Più informazioni su