Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Stars Be Original: qual è il compito dell’animazione turistica

Oggi non c’è struttura ricettiva (camping, villaggio turistico, hotel, resort, etc.) che non abbia uno staff che si occupa dell‘animazione turistica. Questo approfondimento sul tema serve a capire lo scopo dell’attività di animazione, resa professionale grazie alla formazione di Stars Be Original. Infatti, non è così facile diventare animatore ma serve una preparazione ad hoc che trasmetta tutte le competenze necessarie.

Chi è l’animatore

Una persona che lavorare nell’animazione turistica si occupa di organizzare attività divertenti per gli ospiti e intrattenerli nelle diverse parti delle giornate di vacanza. Dalla mattina fino a sera, sono previsti eventi e animazioni per divertire e intrattenere tutti i turisti presenti presso la struttura.

Quali sono le sue mansioni

Il lavoro dell’animatore presso le località di villeggiatura più famose in Italia e anche nel resto del mondo, prevede di svolgere attività molto diverse tra di loro, a seconda delle specifiche esigenze degli ospiti. Il lavoro si svolge in team e ogni animatore si occupa di una parte precisa.

L’animatore più noto che viene subito in mente, è quello per i ragazzi. Il suo compito principale è quello di occuparsi dei giovani ospiti, dai 3 fino ai 16 anni circa, che partecipano al baby e teen club. La sua mansione principale è organizzare le attività del club, intrattenendo i bambini e ragazzi affinché lascino in pace i genitori.

Si parla però anche di animatore contattista, o detto anche di contatto, il quale famigliarizza con i turisti, gli presenta la struttura e aiuta il loro orientamento. Presenta anche il programma giornaliero e quello della settimana. L’invito è quello di partecipare alle attività e iscriversi a tutte le proposte che trovano interessanti e divertenti. Tra i compiti di questa figura, c’è organizzare con il resto dello staff le diverse attività, sia di giorno che di sera.

Esiste anche l’animatore sportivo che si occupa di organizzare tutte le attività sportive, iniziando dai tornei dei vari sport da spiaggia, come beach volley, bocce, calcetto, aerobica, nuoto etc. Molte strutture hanno anche una piccola palestra che quindi toccherà all’animatore sportivo gestire. La scelta dei un’attività sportiva piuttosto che un’altra, dipende soprattutto dall’età degli ospiti.

Altre figure complementari

Ci sono altre figure professionali che coadiuvano le attività degli animatori come ballerini, musicisti, coreografi, tecnici del suono e delle luci, deejay, cabarettisti, cantanti e così via.

Tutto lo staff concorre a creare un’esperienza piacevole e divertente che intrattenga tutti gli ospiti della struttura dai 0 ai 99 anni, che devono socializzare e tonare a casa con un bel ricordo positivo della vacanza. Il lavoro in equipe dei veri professionisti del settore è essenziale per la buona riuscita della vacanza. Chi s’improvvisa animatore, spesso non sa che cosa fare né tanto meno lavorare in team, rovinando la vacanza a tutti quanti.

L’esperienza di lavorare come animatore

Moltissimi giovani tutti gli anni iniziano il percorso di formazione nell’animazione turistica perché questa è un’esperienza di vita da fare. Per tanti, è il primo lavoro lontano da casa che fa conoscere nuove persone con cui costruire veri rapporti di amicizia.