Battiato in concertonella Città dei Sassi

Più informazioni su

L’artista siciliano si esibirà sabato 24 settembre alle 21 nel Parco del Castello di Matera


Inneres Auge – Il tutto è più della somma delle sue parti” questo il titolo del suo ultimo album.Alla domanda «che significa Inneres Auge?» Battiato risponde: «Occhio interiore. Ma lo preferisco in tedesco. In italiano si dice “terzo occhio”, ma non mi piace, fa pensare a una specie di Polifemo. I tibetani hanno scritto cose magnifiche sull’occhio interiore, che ti consente di vedere l’aura degli uomini: qualcuno ce l’ha nera, come certi politici senza scrupoli, mossi da bassa cupidigia; altri ce l’hanno rossa, come la loro rabbia. » L’evento è organizzato dall’amministrazione comunale.


Franco Battiato. Franco Battiato è nato a Jonia (CT) nel 1945. Sin dai primi anni ’70 partecipa attivamente alle correnti di ricerca e sperimentazione europee. Negli anni ‘80 diventa un “caso”, materia di studio per gli intellettuali e fonte d’ispirazione per i musicisti. Negli anni ’90, compone dischi pop e opere classiche. Parecchi suoi brani sono entrati a pieno diritto nella storia della canzone leggera italiana: basta citare L’era del cinghiale bianco, Il re del mondo, Up patriots to arms, Prospettiva Nevskji, Bandiera bianca, Centro di gravità permanente, Cuccurucucu, Radio Varsavia, Voglio vederti danzare, I treni di Tozeur (con il quale nel 1984 si classifica al quinto posto dell’Eurovision Song Contest in coppia con Alice), La stagione dell’amore, La Cura e tanti altri, compreso il celebre Povera patria, una durissima requisitoria contro il potere politico e il potere in generale. Nella sua musica si avverte un profondo e costante bisogno di spiritualità: da citare su tutti E ti vengo a cercare, L’oceano di silenzio e L’ombra della luce. Nel 2011, su commissione del Comune di Cosenza/Teatro Rendano, Battiato compone Telesio, la sua nuova opera, con libretto di Manlio Sgalambro.

Più informazioni su