Presepi per un sorriso foto

Più informazioni su

Il presepe è una tradizione che non subisce flessioni e che ogni anno non smette di sorprendere grandi e bambini, da quando nel 1223, nel villaggio di Greggio, al confine tra Umbria e Lazio, San Francesco di Assisi mise in scena la prima ricostruzione della notte santa. Per chi in questi giorni di festa volesse ammirare tanti presepi uno diverso dall’altro, a Potenza, nel percorso sotterraneo delle scale mobili di Via Dante, è stata allestita per il quinto anno consecutivo la mostra/concorso “In viaggio tra i presepi”. L’esposizione, che sarà visitabile fino all’8 gennaio, è stata realizzata dall’Associazione Sintetika, che ha messo insieme 39 presepi di tutti i generi, realizzati con innumerevoli tecniche e stili, da presepisti singoli o da gruppi di persone. Ce n’è per tutti i gusti, dal classico presepe napoletano a quello creato con materiali di riciclo. Anche i materiali impiegati sono tra i più svariati, dal sughero al polistirolo, dal cartoncino alla terracotta, dal legno alla plastica, come diversissime sono le ambientazioni. Tra i presepi più originali quello predisposto in una carriola, quello fatto con petali di fiore e foglie, quello ai piedi della Torre Eiffel. Anche quest’edizione del concorso dà la possibilità ai visitatori di votare la propria opera preferita, attraverso un apposito coupon, acquistabile a un euro. In questo modo l’organizzazione vuole preservare la regolarità dell’espressione delle preferenze, ma riesce anche a raccogliere una somma da devolvere interamente in beneficenza, a sostegno della missione dei medici di Operation Smile in Giordania, per correggere con interventi di chirurgia plastica ricostruttiva gravi malformazioni facciali infantili. Un modo per donare per sempre un sorriso ad un bambino.

Più informazioni su