Quantcast

Amici di Scuzza: “I sindacati rispettino gli studenti”

Più informazioni su

    Alla polemica che si sta aprendo intorno le proteste di mercoledì 14 novembre a Potenza si unisce anche il gruppo culturale “Amici di Scuzza”, che affida ad una nota stampa il proprio pensiero. “Auspichiamo che i sindacati mostrino rispetto verso gli studenti, liberandosi dell’atteggiamento servile che sembra trapelare da alcuni comunicati”- scrive “Amici di Scuzza”, quasi rispondendo a distanza al comunicato diffuso dalla CGIL, che, tramite il segretario generale regionale Alessandro Genovesi, prende le distanze dalle proteste studentesche, definendole “figlie di una minoranza di studenti alla ricerca di attenzione mediatica”.

    Come Amici di Scuzza, teniamo a sottolineare l’elevato valore culturale della manifestazione di oggi, che ha coinvolto anche la nostra amata regione.
    Piacevolmente colpiti dalla determinazione di studentesse e studenti, che, insieme ai lavoratori ed alle lavoratrici, hanno mostrato come l’europa sia anche l’unione dei popoli e delle rivendicazioni. Anche a Potenza gli studenti hanno dato valore alle iniziative sindacali, ed auspichiamo che i sindacati mostrino rispetto verso gli studenti, liberandosi dell’atteggiamento servile che sembra trapelare da alcuni comunicati. Quello stesso atteggiamento che condanna la Basilicata ed il Sud ad uno stato di sottosviluppo.

    Amici di Scuzza

    Più informazioni su