Torna il Negro Festival a Pertosa

Tra gli artisti in scena Levante, il Banco del Mutuo Soccorso e Osanna, ed Enzo Avitabile

Le Grotte di Pertosa-Auletta (Salerno) riaprono il loro scenario suggestivo al Negro Festival, per la 22esima edizione che quest’anno porta sui due palchi della rassegna di musica e cultura etnica, dal 25 al 27 agosto, nomi di spicco del panorama nazionale, tra i quali Levante, il Banco del Mutuo Soccorso e Osanna, ed Enzo Avitabile.

Dodici i concerti che offriranno al pubblico non solo tanta buona musica, ma anche il fresco dell’antro – a una temperatura costante di 18 gradi per combattere l’afa di una delle estati più calde degli ultimi cento anni – con “live” impreziositi dalla naturale e spettacolare acustica all’interno delle grotte.

Suoni e ritmi della tradizione che risuoneranno quindi nello straordinario attrattore naturale e turistico delle Grotte di Pertosa-Auletta, dal fascino misterioso e millenario, custodi del piccolo fiume da cui prende il nome la rassegna, e che sorge e sparisce nell’antro, per poi gettarsi dopo un breve tragitto, nel Tanagro, conferendo a questo stupendo angolo un fascino creativo artistico e universale.

Il programma dell’edizione 2017 è stato dedicato al tema “Anime”, per offrire, ha spiegato il direttore artistico della rassegna Dario Zigiotto, “visioni e universi di diverse sensibilità stilistiche: da quello rock indipendente, a quello rock-folk contaminato, di ricerca e di tradizione; da quello musicale classico europeo a quello africano, nello stesso organico, per passare a innovative ricerche di modo sudamericane e poi riscoprire la profondità spirituale delle poesie popolari”.

Dodici spettacoli su due palchi (il main stage e il palco “Antro Extra”, rigorosamente acustico all’interno delle Grotte) per scoprire, riscoprire e riconoscere, in profondità, galassie musicali non solo territoriali ma anche universali, come è giusto che il linguaggio musicale sia.