Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Vigile urbano ucciso sotto casa a colpi di pistola. Prende corpo la pista passionale

La dinamica del delitto, ancora in corso di accertamento da parte degli inquirenti,  lascia pensare ad una vera e propria esecuzione. Tra le ipotesi in campo motivi di gelosia

Con una scusa l’assassino lo avrebbe fatto scendere sotto casa. Appena fuori dal portone il vigile urbano, Remo Giuliano, 57 anni, viene colpito da sei colpi di pistola 7,65. Cade sul selciato in fin di vita.

L’omicidio è avvenuto in pieno centro a Barile (PZ), di fronte all’ufficio postale, dove il vigile abitava, intorno alle 11 di stamane. La vittima probabilmente conosceva l’assassino.

La dinamica del delitto, ancora in corso di accertamento da parte degli inquirenti,  lascia pensare ad una vera e propria esecuzione.

L’assassino sarebbe fuggito a bordo di un’auto scura. Da alcune indiscrezioni sembrerebbe che l’autore del delitto sarebbe stato identificato e fermato dai carabinieri e probabilmente avrebbe  confessato. Si tratterebbe di A.C. un uomo di Barile. Non ancora chiaro il movente dell’omicidio ma, tra le ipotesi più accreditate, ci sarebbe la pista passionale.

Le indagini sono coordinate dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Potenza, Vincenzo Savoia.

 

(Foto di Eugenio Bonanata)