Quantcast

Acqua di colonia, al Festival Città delle 100 Scale lo spettacolo di Frosini e Timpano

Andrà in scena sabato 23 settembre, alle 20.30, nel teatro Francesco Stabile di Potenza

Il festival Città delle 100 Scale, dopo una parentesi materana, torna a Potenza con uno spettacolo attuale e dissacrante: Acqua di colonia, di Elvira Frosini e Daniele Timpano. Andrà in scena sabato 23 settembre, alle 20.30, nel teatro Francesco Stabile di Potenza.

Lo spettacolo racconta il colonialismo italiano: una storia rimossa e negata che dura 60 anni. Inizia già nell’Ottocento ma nell’immaginario comune si riduce a 5 anni dell’Impero Fascista. Per l’Italia l’Africa appare astratta e misteriosa, come nell’Ottocento.

I paesi – Somalia, Libia, Eritrea – sono solo nomi, non paesi reali. Gli africani appaiono a “noi” tutti uguali e “noi” con “loro” non abbiamo nulla da spartire.

Oggi, siamo immersi in una realtà in cui i profughi e i migranti sono intorno a noi e vengono visti come corpi astratti e identità irreali non riusciamo a giustificare la loro presenza. L’acqua di colonia perché non è acqua passata in loro ritorno.

I lavori di Frosini e Timpano sono presenti in numerosi teatri, sia in Italia che all’estero. Usano una forma espressiva incentrata sul corpo come prodotto di cultura, rapporti di potere, comunicazione e politica.