Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Su Sgarbi Amministrazione di Montalbano smentisce il M5S ma non pubblica delibere foto

L'amministrazione lascia intendere che i finanziamenti regionali non siano soldi dei montalbanesi

L’amministrazione comunale e il sindaco Piero Marrese smentiscono il Movimento 5 Stelle di Montalbano sui fondi municipali impegnati per l’evento estivo con il noto provocatore Vittorio Sgarbi, senza mai fornire una delibera o una determina di prova.  Eppure, è l’amministrazione stessa a scriverle (non dovrebbero avercele a portata di mano?).

Il M5S, che invece gli atti del Comune se li deve andare a trovare, allega in calce a questa breve nota, la determina n. 668/2017, con oggetto «Manifestazione del 19 agosto, 2017», nella quale – in relazione alla serata … sgarbata – si legge che si impegnano 8.997 euro di fondi regionali e 3.500 euro di fondi comunali per attività culturali anno 2017.

I 3.500 euro citate, sembrerebbero una quota da distribuire per tutte le attività del 2017, ma nella realtà è stata consumata quasi tutta per la serata con Sgarbi.

E infatti 500 euro è costata la cantante Lara Pilato; all’ex parlamentare, che va in giro a classificare la società in capre e gnocche, sono state dati in anticipo, ben 6.200 euro; 2.196 euro sono andati al service di Nova Siri per la serata di Sgarbi;

A Sgarbi il Comune acquisterà anche 100 libri (determina n.° 580/2017). Il suo ultimo libro costa 25 euro, per un probabile impegno di spesa di ulteriori 2.500 euro. Il totale di questa serata fa dunque 11.396 euro.

Se a questo totale togliamo la cifra regionale di 8997 euro, otteniamo 2.415 euro a carico esclusivo del Comune. Per cui ci troviamo di fronte all’ennesima menzogna dell’amministrazione che non ha neanche il coraggio delle proprie azioni, mentre ha avuto il coraggio di veicolare il video con la promozione sessista e antifemminista (e anche un po’ volgare) di Sgarbi sulle “gnocche” di Montalbano.

Avanti, dunque, verso un futuro remoto sempre più di chiacchiere e annunci, ma mai di sostanza e di rispetto per gli elettori e i ruoli istituzionali!

L‘amministrazione lascia intendere che i finanziamenti regionali non siano soldi dei montalbanesi: falso, vengono presi dall’addizionale regionale che pagano anche i contribuenti di Montalbano;

Ricordiamo che a fine 2015, mentre dai palchi il sindaco accusava la precedente amministrazione di aver indebitato il paese, alla Corte dei Conti, il nostro primo cittadino inviava una relazione tecnica dove affermava l’esatto contrario;

Nel 2016, invece, ha restituito ai cittadini 85 mila euro di Tari del 2015, grazie alla nostra denuncia per l’improprio recupero di una Tarsu del 2012. Ai montalbanesi va ancora dicendo che ha volontariamente diminuito la Tari dell’anno scorso. 

Giovanni Ronco – consigliere comunale M5S