Quantcast

Solidarietà trasformata in azione e fatti concreti foto

Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, ringrazia il cavaliere potentino Michele Cutro per l'iniziativa in favore delle popolazioni colpite dal terremoto dell'agosto 2016

Ringrazio il Gran Balivo del Sud Italia dell’Ordine Sovrano Militare del Tempio di Gerusalemme OSMTHO, Michele Cutro con il quale abbiamo, insieme al vice sindaco di Amatrice, Patrizia Catenacci, avuto occasione di stare insieme questi giorni ad Amatrice.

Lo ringrazio per il sostegno che ha voluto dare, insieme ai suoi collaboratori, alla mia terra. Queste persone hanno dato prova di avere un grande cuore e hanno dimostrato come tradurre il sentimento di solidarietà in azione e fatti concreti”.

Così il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, al termine della visita che una delegazione lucana, guidata dal cavaliere potentino Michele Cutro, ha fatto nei giorni 8, 9 e 10 settembre scorsi per consegnare prodotti alimentari alle popolazioni di Amatrice, Accumoli e aree limitrofe colpite dal sisma dell’agosto 2016.

Ho apprezzato la loro determinazione, il loro impegno, la loro generosità- ha aggiunto Pirozzi- Cutro ha portato alla mia terra un messaggio concreto di speranza e di vicinanza, si è voluto recare personalmente nelle soluzioni abitative di Amatrice e Accumoli, ha voluto stringere la mano e portare il suo abbraccio alle persone, casa per casa, e ha promesso di proseguire su questa strada sostenendo un progetto importante che sarà di grande supporto per il territorio.

A lui e ai suoi collaboratori- ha concluso il primo cittadino di Amatrice- vanno il mio grazie, il mio abbraccio e la gratitudine della mia gente”.

Il cavaliere Cutro, caoadiuvato da Raffaele Di Chicco, appuntato scelto dell’Arma dei Carabinieri, e Donato Massari suo confratello, ha raccolto la disponibilità di imprenditori del settore alimentare che donando i loro prodotti hanno voluto esprimere solidarietà e vicinanza ai terremotati di Amatrice.

I prodotti, donati da alcune aziende lucane e campane, sono stati consegnati ai cittadini di Amatrice e delle aree limitrofe.

Al rientro dalla tre giorni- ha sottolineato Cutro- portiamo nel cuore la speranza di poter raccontare la rinascita delle popolazioni che in quel terribile terremoto hanno perso tutto e che ancora vivono in uno scenario di guerra, tra macerie e distruzione.

Negli occhi portiamo lo sguardo dei cittadini che abbiamo incontrato, che ci hanno raccontato le difficoltà affrontate fino ad oggi, e la loro grande determinazione di tornare ad una vita normale al più presto.

Amatrice resterà al centro delle iniziative che, con l’Ordine Sovrano Militare del Tempio di Gerusalemme OSMTHO, intendiamo portare avanti per un aiuto concreto ai terremotati.

Il sindaco di Amatrice Pirozzi al termine della tre giorni ha consegnato un encomio a Cutro “per aver dimostrato di essere un chiaro punto di riferimento nella difficile opera di coordinamento degli aiuti, con impegno assoluto e profondo senso di responsabilità”.