Summa, Cgil: Subito un Tavolo nazionale per la Val d’Agri

"Bisogna  riconoscere che negli anni passati il movimento sindacale si è prevalentemente concentrato sui temi dell'occupazione e del salario ma oggi occorre fare della sicurezza ambientale il tema centrale, diversamente sarà difficile garantire sviluppo e occupazione"

“I risultati emersi dallo studio epidemiologico su Viggiano e Grumento mettono a nudo una realtà preoccupante e allo stesso tempo richiamano tutti a responsabilità.” E’ quanto afferma il segretario generale della Cgil della Basilicata, Angelo Summa, in una nota alla stampa.

Quello che emerge – scrive Summa –  è un quadro di particolare allarme in quanto l’attività estrattiva, per come è stata svolta in questi anni, ha nei fatti determinato modificazioni ambientali di tale portata da aver danneggiato la salute dei cittadini della Val D’Agri, lavoratori compresi.

Non voglio ripercorrere – aggiunge – tutte le denunce fatte negli ultimi anni, nelle quali, oltre ai problemi occupazionali, abbiamo messo al centro della nostra iniziativa sindacale la questione della sicurezza della Salute e dell’Ambiente.

Bisogna  riconoscere che negli anni passati il movimento sindacale si è prevalentemente concentrato sui temi dell’occupazione e del salario ma oggi occorre fare della sicurezza ambientale il tema centrale, diversamente sarà difficile garantire sviluppo e occupazione .

Serve subito – conclude Summa – un tavolo di confronto nazionale, chiesto da tempo e che a oggi non vede nessuna iniziativa. La complessità della vertenza Val d’Agri merita la giusta attenzione da parte di tutte le forze economiche e sociali per assicurare salute, ambiente e occupazione