Il venosino Tiziano Doria tra i 20 artisti selezionati per il Premio Cairo 2017 foto

Le sue opere sono state esposte in diverse gallerie in Italia e all’estero

È Tiziano Doria – nato a Venosa nel 1979 – l’artista lucano che la redazione di Arte, rivista leader di settore in Italia diretta da Michele Bonuomo, ha voluto al Premio Cairo 2017.

Come di consueto, ai 20 partecipanti under 40 è stato richiesto di realizzare un’opera originale e inedita che verrà valutata da una giuria prestigiosa, composta da direttori di musei, fondazioni d’arte contemporanea e critici del settore.

Palazzo Reale a Milano farà da cornice alla cerimonia di proclamazione del vincitore – prevista il 23 ottobre – e alla mostra a ingresso gratuito dedicata alle 20 opere in gara e a quelle vincitrici delle edizioni passate, in programma dal 24 ottobre al 1° novembre.

Nato nel 2000 dalla volontà di Urbano Cairo, il Premio sostiene e valorizza le nuove promesse dell’arte contemporanea italiana, offrendo loro un vero e proprio trampolino di lancio.

Il Premio Cairo, giunto alla diciassettesima edizione, ha dato una concreta opportunità ai giovani di affermarsi a livello nazionale e internazionale: 41 dei 325 artisti che hanno partecipato in questi anni hanno esposto alla Biennale di Venezia.

Il lavoro di Tiziano Doria procede su due binari paralleli. Il primo è una riflessione sul mezzo e sull’uso della fotografia di cui l’artista indaga i limiti e le potenzialità con un’attitudine sperimentale che fa del riuso una pratica espressiva frequente nei suoi lavori.

L’altro invece cambia a seconda della serie, e parte da vecchie foto ricordo fino ad arrivare a immagini trovate su Internet.

Il soggetto è spesso un catalizzatore concettuale che formalizza l’idea progettuale. Le sue opere sono state esposte in diverse gallerie in Italia e all’estero.