Quantcast

Potenza, Protocollo per evitare infiltrazioni della criminalità negli appalti

Sottoscritto con le Confapi di Matera e Potenza

I prefetti di Potenza e Matera, Cagliostro e Bellomo, hanno sottoscritto con le associazioni Confapi lucane, nel Palazzo del Governo del capoluogo regionale, il Protocollo attuativo sulla sicurezza e sulla legalità per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata negli appalti, nei servizi e nelle forniture stipulati dalle imprese che aderiscono all’intesa.

Alla sottoscrizione, avvenuta nei giorni scorsi hanno presenziato anche i vertici provinciali delle Forze dell’Ordine.

Con l’adesione al Protocollo, le Confapi provinciali si impegnano a promuovere, nelle imprese associate, l’adozione di regole mirate a disciplinare le scelta responsabile dei propri partners, subappaltatori, fornitori e a promuovere specifici corsi di formazione per diffondere la cultura della legalità.

L’adesione al protocollo comporta, inoltre, la sottoposizione delle imprese associate all’accertamento antimafia volto ad escludere la sussistenza di motivi automaticamente ostativi e di tentativi di infiltrazione mafiosa.

Nel Protocollo è previsto che le Prefetture di Potenza e Matera effettuino le verifiche antimafia, propedeutiche al rilascio delle comunicazioni o informazioni antimafia, mediante consultazione della Banca dati nazionale unica e riferiscano l’esito di tali verifiche alle Confapi per i successivi adempimenti.

Le Prefetture monitorano, inoltre, l’attuazione del Protocollo e assicurano l’attività di supporto, formazione e consulenza per l’ottimale applicazione dello stesso.