Spaccia hascisc, studente arrestato a Sant’Arcangelo

Prosegue l'attività di prevenzione e repressione alla vendita di stupefacenti da parte dei carabinieri

Ancora arresti, a Sant’Arcangelo (Potenza), nell’ambito di un’operazione dei carabinieri finalizzata alla repressione e prevenzione dello spaccio di sostanze stupefacenti nei pressi degli istituti scolastici.

Nella mattinata del 27 ottobre i militari della locale stazione hanno fermato uno studente di 22 anni mentre spacciava stupefacenti ad un coetaneo.

A seguito di una perquisizione in casa del giovane i carabinieri hanno trovato 4,5 grammi di hashish, 150 euro, probabile provento dello spaccio e materiale utile al confezionamento delle dosi.

Per il 22enne sono stati disposti gli arresti domiciliari nella propria abitazione.

Nelle settimane scorse, sempre a Sant’Arcangelo, i carabinieri avevano arrestato una giovane coppia, un 21enne e denunciato due maggiorenni, e notificato la misura cautelare del non allontanamento da casa per due minorenni per spaccio di droga agli studenti di un istituto scolastico della cittadina.

I carabinieri fanno sapere in una nota che l’attività investigativa prosegue e non escludono ulteriori sviluppi nei prossimi giorni.