Quantcast

Condannata per rapina e sequestro di persona, arrestata a Genzano di Lucania

I carabinieri hanno rintracciato una donna pugliese a casa di alcuni familiari

I carabinieri di Genzano di Lucania (Potenza) infatti, nel corso del pomeriggio di ieri, hanno arrestato D.G., una 25enne pregiudicata di origine pugliese, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso il 30 novembre scorso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma.

Il provvedimento in questione è scaturito dalla sentenza di condanna definitiva ad anni 2 e mesi 4 di reclusione, per il reato di rapina aggravata e sequestro di persona in concorso, commessi dalla giovane a Roma il 13 settembre del 2016.

La stessa all’epoca, unitamente ad altri quattro soggetti ad oggi ancora non individuati, accerchiavano un turista somalo e, sotto la minaccia di un coltello, lo costringevano ad accompagnarli presso la sua dimora, dove si facevano consegnare dal malcapitato la somma contante di 300 euro, un telefono cellulare e due carte di credito. Poco dopo, a seguito di indagini svolte dall’Arma competente per territorio, la stessa veniva anche sottoposta a fermo di polizia giudiziaria.

Nel pomeriggio di ieri i militari della Stazione Carabinieri di Genzano di Lucania, dopo aver rintracciato la giovane nell’abitazione di alcuni suoi familiari, l’hanno arrestata e accompagnata nella casa circondariale di Potenza.