Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Ecco i candidati di Civica Popolare-Lorenzin in Basilicata

Presentate le liste

Sono state presentate le liste Civica Popolare-Lorenzin. Al Senato: Angelo Rosella, Giuseppina Castellano, Antonio Vitucci e Cinzia Boffa.  Alla Camera: Rocco Continolo, Tiziana Ferrieri, Nicola Bartolomeo, Patrizia Gerardi.  

E’ una forza politica alleata del centrosinistra che vuole, con responsabilità, continuare un’azione di governo entrando nelle famiglie degli italiani, andando a ricucire quelle ferite che la lunga crisi economica ha lasciato sui territori”. Lo ha affermato Beatrice Lorenzin, che guida la coalizione. 

A farne parte sono Italia dei Valori (Ignazio Messina-Angelo Rosella) ,Centristi per l’Europa (Pierferdinando Casini-Francesco Mollica), Italia è Popolare, Democrazia Solidale di Dellai, oltre ovviamente quella parte di Alternativa Popolare che è rimasta con il Ministro Beatrice Lorenzin (Guido Viceconte e Vincenzo Taddei) e sostenuta dal consigliere regionale Aurelio Pace. Guido Viceconte è candidato alla Camera Basilicata 1 (Potenza) uninominale per il centrosinistra.

Ci sono tre Italie: una che è ripartita, una che ha più problematiche e il Sud che sta ancora soffrendo. Dobbiamo occuparci di tutte queste Italie -ha proseguito Lorenzin – portando ricette che siano mantenibili, affrontando i problemi uno per volta, dipanandoli nella loro complessità.

Questo è il nostro obiettivo, non vogliamo fare una campagna elettorale promettendo l’impossibile, non vogliamo raccontare balle agli italiani, ma soprattutto attraverso ‘Civica popolare’ si potranno dire alcuni sì: alla scienza, alle famiglie, alle imprese, all’economia, allo sviluppo ai giovani alla formazione, alle donne”.

“Questa -ha concluso – è la forza politica che abbiamo messo in campo, lo facciamo con tanto entusiasmo, ma anche con l’umiltà di chi sa che il lavoro da fare è faticoso, è difficile, dobbiamo ascoltare un Paese e porci con questo atteggiamento nei confronti dei cittadini italiani”.