Quantcast

Furti a Tito, cinque ladri intercettati dai carabinieri riescono a fuggire

Erano a bordo di un furgone, poco prima avevano rubato 300 chli di rame in un'azienda

Più informazioni su

Pensavano di agire indisturbati ma gli è andata male, e mettere a segno un furto nella zona industriale di Tito, ma non avevano fatto i conti con i carabinieri.

La scorsa notte una banda di cinque bulgari è stata sorpresa da una pattuglia di militari che si erano appostati dietro un fabbricato nell’ambito di un servizio di controllo per i numerosi furti denunciati nelle ultime settimane nel Potentino.

Di lì a poco i militari hanno intercettato un furgone, con targa bulgara, con sovrapposta targa italiana, che si stava dirigendo verso il Raccordo Autostradale Sicignano-Potenza. I carabinieri hanno intimato l’Alt al mezzo ma l’autista ha fermato la marcia e i cinque uomini a bordo sono fuggiti a piedi  dileguandosi nelle campagne circostanti, facendo perdere le loro tracce.

Immediatamente sono state allertate altre pattuglie che hanno avviato le ricerche, ancora in corso, dei fuggitivi. .

Sul furgone sono stati trovati circa 300 kg di fili in rame, per un valore di circa 1500 euro e attrezzature da lavoro rubate poco prima in un’azienda dismessa della zona.

 

Più informazioni su