Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

No alle trivelle: il gruppo “Ruoti in movimento” risponde alle accuse del gruppo “Ruoti 2017”

"Non accettiamo tirate di orecchie da chi si spaccia per “politica del bene comune. Ci vogliono i fatti"

Più informazioni su

Dopo la pubblicazione del nostro articolo dove avevamo evidenziato che Ruoti aveva detto No alle trivelle votando una proposta arrivata dal gruppo “Ruoti in Movimento”, notiamo un articolo pubblicato dal gruppo di minoranza “Ruoti 2017” che ci fa  rimanere attoniti, per non dire allibiti.

Articoli che davvero fanno capire che chi si spaccia come “buona politica” e per il bene comune fa solo “politica gattopardiana” ovvero la politica del tutto cambia perché nulla cambi.

Il nostro comune approva una proposta che davvero fa il bene di tutti i cittadini e che può’ salvaguardare l’ambiente del nostro territorio e invece di gioire, accusano chi ha fatto sì che ciò venisse discusso in comune, di elogiare l’operato della maggioranza e di non rispettare le regole del proprio Movimento..?

Purtroppo le chiacchiere stanno a zero, e i cittadini hanno fame di fatti e non dei soliti chiacchiericci. Mentre Ruoti e’ uno dei pochi paesi a schierarsi contro le Trivelle, si parla del fatto che i grillini non conoscono il funzionamento delle regole consiliari o del fatto che appoggiano un’amministrazione lontana dalle loro ideologie politiche e di non rispettare la linea politica del Movimento. Purtroppo dimenticano che la politica del Movimento e’ troppo avanti rispetto alla vecchia politica di chi si spaccia per “buona politica”, quella “buona politica” che cambia partito a convenienza come canguri e che di politica costruttiva deve ancora nutrirsi.

Siccome ci teniamo ad essere chiari e trasparenti e non accettiamo tirate di orecchie da chi si spaccia per “politica del bene comune” volevamo precisare alcuni punti di chi ci ha accusato.
1) Sul fatto che ci hanno accusato di non aver ben compreso il funzionamento del consiglio comunale, del perché del loro abbandono, rispondiamo che noi quella mattina eravamo presenti in consiglio e abbiamo visto e sentito come sono andate le cose, mentre il firmatario che ci accusa di ciò non era nemmeno presente, e al momento del loro abbandono perché non avevano avuto le proposte di deliberazione con i pareri dei responsabili d’area nei tempi stabiliti va detto che il sindaco ha comunicato che non era vero perché gli atti erano pronti sin dalla mattinata della loro richiesta. Va puntualizzato, visto che la nostra proposta era stata presentata da loro, che ne conoscevano sia il contenuto che la fattibilità, quindi avrebbero potuto votare e poi anche disertare, ma purtroppo hanno dimostrato che era più importante la loro politica distruttiva che un argomento importante che interessava tutta la popolazione.

2) Per quanto riguarda il loro invito al Movimento 5 stelle lucano di “riprendere” gli attivisti ruotesi nel rispetto del simbolo usato per la richiesta, rispondiamo che il simbolo usato non è quello del Movimento nazionale ma il nostro simbolo “Ruoti in Movimento”, questo perché noi conosciamo bene le regole del nostro Movimento, ma purtroppo la foca di prendere palle al balzo per alzare polveroni ha fatto si che l’accusatore non ha visto bene il nostro simbolo.

3) Per il fatto invece di averci accusato di elogiare la maggioranza comunale lontana dalle nostre ideologie politiche, rispondiamo che aver dato atto all’amministrazione che ha votato compatta la nostra proposta di delibera non vuol dire “elogiare” ma solo dire come sono andate le cose, perché in fin dei conti la maggioranza che tanto criticano ha votato la nostra proposta mentre loro No.

4) Infine per quanto riguarda il fatto che il sindaco aveva ignorato la nostra richiesta del 7 Novembre 2017 non portandola nel consiglio del 29 Novembre 2017, rispondiamo che dopo tale data avevamo ricevuto risposta del sindaco che anche se la nostra proposta di delibera era stata già presentata dalla minoranza l’avrebbe portata in consiglio a prescindere.
Tutto ciò sopra citato e’ solo per essere chiari e trasparenti, non per polemizzare perchè quello che conta è che Ruoti abbia detto No a quelle maledette trivelle che stanno devastando la nostra Basilicata…per Noi contano solo i fatti, tutto il resto è noia.

Rocco Scavone, “RUOTI IN MOVIMENTO” 

Più informazioni su