Ospedale San Carlo. Il direttore sanitario “salta sulla sedia e cade dalle nuvole” foto

Antonio Picerno, anziché rispondere alle critiche del sindacato circa le presunte criticità nella gestione delle sale operatorie e delle emergenze urgenze nell'ospedale di Potenza, minaccia le vie legali

Il 28 gennaio scorso abbiamo pubblicato una nota del sindacato Usb a firma del coordinatore P.I Francesco Castelgrande e del rappresentante R.S.U Tommaso Maiorino. In quella nota i sindacalisti lamentavano, tra l’altro, la disorganizzazione nelle sale operatorie soprattutto in relazione alla gestione delle emergenze urgenze. In particolare denunciavano che alcuni interventi sono definiti “urgenti” per fare numero e cassa.

La risposta del direttore sanitario è stata una lettera interna, di cui siamo venuti in possesso, e che alleghiamo in foto, con la quale chiede lumi ai suoi medici e ordina all’ufficio legale di valutare i contenuti dell’articolo pubblicato per tutelare l’immagine dell’azienda.

Il direttore Picerno dovrebbe sapere che la tutela dell’immagine aziendale è nelle sue mani. E’ lui che dirige l’ospedale sul piano sanitario, è lui, insieme al direttore generale ora commissario di se stesso, a dover fare in modo che l’ospedale non sia esposto a critiche e denunce pubbliche. Critiche che, tra l’altro, sono espresse da personale interno all’azienda.

Crediamo, in ogni caso, che sia più utile preoccuparsi del funzionamento dei reparti piuttosto che dell’immagine. Dalla direzione generale e da quella sanitaria dell’ospedale San Carlo i cittadini si aspettano risposte convincenti alle critiche sollevate dal sindacato.