Quantcast

Armi in casa, in Basilicata aumentano le richieste di licenza

Con Lombardia, Marche e Molise è la regione con il più alto numero di domande per il porto d'armi

Italia: calano i reati ma più armi in casa

La Basilicata ha aumentato +46.1% la licenza di porto d’armi dal 2014 al 2016

Rispetto al 2016 – rileva il Ministero dell’Interno Eures – nel 2017, i numeri degli omicidi sono diminuiti dell’11,2%, le rapine dell’8,7% e i furti del 7%. Al netto del calo della popolazione (0,34%), dal 2014 al 2017, gli omicidi sono scesi del 25,3%, i furti del 20,4% e le rapine del 23,4%.

A essere meno sicure – dice l’ultimo rapporto sul femminicidio pubblicato dall’Eures, l’Istituto di Ricerche economiche e sociali – sono le mura di casa: delle 355 vittime di omicidi commessi nel 2017, 140 sono donne. A ucciderle è sempre un familiare e, nel 75% dei casi, il partner o l’ex. Il dato purtroppo è stabile negli anni: 155 le vittime nel 2014, 143 nel 2015, 150 nel 2016. In Basilicata, nel 2016 un omicidio, i furti sono scesi da 4.890 nel 2014 a 4.286 nel 2016, mentre le rapine sono salite da 61 nel 2014 a 67 nel 2016.

Nei principali Paesi europei – secondo Eurostat – si nota invece una tendenza all’aumento dei reati. Sia nel caso dei furti sia in quello degli omicidi volontari. La società più violenta è quella tedesca con 9,22 omicidi per milione di abitanti nel 2016, mentre l’Italia è imbattibile nei furti, con un indice di 20.163 furti per milione di abitanti. Un indice che tuttavia nel nostro Paese è in costante calo, mentre in Francia, Germania e Spagna è in aumento.

Infine – rilevano i dati del Ministero dell’Interno – c’è un aumento del 41.63% delle richieste di licenze di porto d’armi a uso sportivo negli ultimi 4 anni. Solo nel 2017 le licenze in più, rispetto al 2016, sono state 80.416. In calo del 12,01% invece la licenza per difesa personale, mentre i numeri relativi alla caccia sono stabili negli anni.

Le Regioni in cui si sono registrate il maggior numero di licenze di porto d’armi sportivo dal 2014 al 2016 sono: Lombardia +43,1%, Marche +42,4%, Molise +52,6% e Basilicata +46,1%.