Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Furti: disposti controlli straordinari a Avigliano, Pietragalla, Pignola e Savoia di Lucania

In Prefettura riunito a Potenza il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica con i sindaci dei paesi coinvolti

Si è riunito, oggi, in Prefettura a Potenza, il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica – presieduto

dal Prefetto Cagliostro e alla presenza del Questore, del Comandante provinciale dei Carabinieri,

del Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Potenza – allargando alla presenza dei sindaci dei Comuni di Avigliano, Pietragalla, Pignola e Savoia di Lucania, per esaminare, tra gli altri temi,

quello della sicurezza pubblica, dato i furti che hanno, recentemente, interessato questi territori.

“La situazione complessiva – sottolinea il Prefetto – della sicurezza pubblica nella provincia non desta preoccupazione e, anzi, è in miglioramento per quanto riguarda in particolare i furti denunciati”.

“Il ripetersi di furti – dichiarano i sindaci – possono incidere sulla percezione della sicurezza dei cittadini.

Per questo motivo, vogliamo aderire al Protocollo d’Intesa “Mille occhi sulla città” ed, inoltre, chiediamo

di accedere ai finanziamenti del Pon Legalità finalizzati al potenziamento dei sistemi di videosorveglianza in tali aree, considerato che tali reati vengono consumati in prossimità di importanti vie di comunicazione”.

Il Prefetto ha, già, disposto servizi straordinari di controllo del territorio avvalendosi anche delle unità del

Reparto Prevenzione Crimine richieste a rinforzo.

“I cittadini – continua in Prefetto – devono collaborare, sia nell’attivazione di misure di difesa passiva, sia

nell’adozione di comportamenti di attenzione e cautela.

È necessaria la tempestività nella segnalazione alle Forze di Polizia di qualsiasi comportamento anomalo o sospetto sul territorio.

Ci deve essere un dialogo continuo con le stesse Forze dell’ordine aperto e costante, per la realizzazione del

comune obiettivo della sicurezza”.

I sindaci, accogliendo la richiesta, hanno assunto l’impegno a sensibilizzare ulteriormente i concittadini sull’importanza della collaborazione con le Forze dell’Ordine.