Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Mobilità in deroga, incontro tecnico per utilizzo risorse residue

Cgil, Cisl e Uil : "I lavoratori parteciperanno a un programma con integrazione al reddito pari a 450 euro al mese"

“Come previsto dall’intesa del 22 febbraio scorso, si è svolto a Potenza, un incontro tecnico per la condivisione di una proposta finalizzata all’utilizzo delle risorse residue degli ammortizzatori in deroga relative all’annualità 2015, circa 5.700.000 euro, per le quali il Ministero ha inizialmente concesso e poi revocato la possibilità di utilizzo per la fruizione di mobilità in deroga ai fuoriusciti dalla mobilità ordinaria nell’anno 2015”. A parlare sono i sindacati Cgil, Cisl e Uil.

“Su proposta di Anpal Servizi – aggiungono – si è ipotizzato un percorso (che dovrà essere validato dal tavolo politico da convocare a stretto giro)”.

“Le risorse – concludono – verranno utilizzare con alternanza di politiche attive e passive. I potenziali beneficiari verranno inseriti in un programma intensivo di ricerca di lavoro a partire dalla sottoscrizione del patto di servizio personalizzato nei Cpi (Centro per l’impiego) che gestirà l’intero percorso.

Grazie alla sottoscrizione e alla partecipazione al programma i mobilità in deroga percepiranno un’integrazione al reddito di circa 450 euro mensili per un massimo di mesi 12.

La Regione si impegnerà a stilare un bando per le aziende private interessate ad assumere i lavoratori beneficiari del programma dietro concessione di una agevolazione in contributi a fondo perduto (da definire in base alle risorse disponibili)”.