Arrestata la “Donna Imma” di Lavello. Aveva spinto il marito a uccidere un uomo per vendetta

La donna si faceva chiamare come la protagonista della serie tv Gomorra. Lei finisce ai domiciliari e il coniuge in carcere

Si faceva chiamare “Donna Imma”, come la moglie del boss di camorra protagonista della serie tv Gomorra. Angela Di Noia, 37enne di Venosa residente a Lavello è stata arrestata all’alba di oggi, per concorso in tentato omicidio.

Arrestato anche il marito della donna, Michele Di Cosmo, 38enne di Venosa, che il 9 aprile scorso aveva materialmente aggredito e ferito in modo grave l’uomo che la coppia riteneva responsabile dell’arresto di Di Cosmo, per detenzione di stupefacenti.

Secondo quanto emerso dalle indagini sarebbe stata proprio la 37enne, a spingere il marito a vendicarsi ed eliminare Raffaele Avigliano. 

Il 9 aprile scorso Di Cosmo aveva dato appuntamento alla vittima a Lavello e una volta raggiuntolo lo aveva colpito con una spranga di ferro, “ripetutamente con brutale violenza”- riferiscono gli inquirenti- ferendolo al torace e alle gambe.

Grazie alla presenza di un passante, che aveva bloccato Di Cosmo, la vittima era riuscita a salvarsi nonostante le gravi ferite. Avigliano, infatti, era stato ricoverato in prognosi riservata e sottoposto ad un intervento chirurgico per l’asportazione della milza. 

Marito e moglie, al termine delle indagini sono stati arrestati dai carabinieri del Nor di Venosa, su disposizione del gip della Procura di Potenza. Per l’uomo è stato disposto l’arresto in carcere, mentre la donna si trova ai domiciliari.