Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Pericolo sulla SP 211 Pomarico-Bernalda, arrivano le prime risposte foto

Dopo la denuncia sulla pericolosità del tratto stradale da parte della sezione locale dell'Adiconsum

Dopo l’intervento del Difensore Civico di Basilicata, Antonia Fiordelisi ( sollecitato dalla sezione locale dell’Adiconsum in  merito al mancato riscontro sulle richieste di notizie per eventuali interventi di sistemazione della SP 211 Pomarico-Bernalda ) che aveva richiamato l’Ente Proprietario Provincia a fornire risposte ai cittadini nell’ottica dei principi costituzionali di efficienza, efficacia e buon andamento della Pubblica Amministrazione ( art 97 della Costituzione Italiana ) e nell’ambito anche delle prerogative e delle funzioni attribuite alla Difesa Civica dalla normativa vigente, quale Autorità indipendente garante della buona amministrazione nei confronti degli enti locali ( art 136 D.Lgs 267/2000), arrivano finalmente le prime risposte dal Presidente della Provincia.

Con missiva   prot. nr  0006400 inviata via Pec alla sezione locale dell’Adiconsum e per conoscenza al Ministero delle Infrastrutture e Trasporti – Direzione Generale per la Sicurezza Stradale, Presidente del Consiglio dei Ministri-Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, Presidente della Regione Basilicata , Difensore Civico di Basilicata, Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche- sezione circolazione e sicurezza stradale, Prefetto di Matera, Sindaco di Pomarico e locale Comando Stazione Carabinieri si comunica “ Si riscontrano le note in oggetto indicate e si esprime la volontà di quest’Amministrazione nel perseguire l’obiettivo della riapertura al transito del tronco stradale, attualmente interdetto alla circolazione, usufruendo di un apposito finanziamento Regionale o Statale in quanto le esigue risorse appostate nel Bilancio Provinciale non consentono interventi manutentivi cosi consistenti. Nelle more dell’intervento definitivo, l’Ufficio Tecnico Provinciale ha periziato un primo intervento per la messa in sicurezza del tratto chiuso al transito per l’incolumità dei frontisti che transitano per raggiungere i loro poderi dell’importo complessivo di euro  47.580,00 che dovrà essere finanziato con fondi di questo Ente dopo l’approvazione del Bilancio Provinciale “.

Il segretario Adiconsum Pantone : “Il segretario dell’Adicosnum Vito Pantone nel ringraziare il Difensore Civico di Basilicata  ribadisce “come Associazione di Difesa dei Diritti dei Consumatori vigileremo sugli impegni assunti dal Presidente della Provincia di Matera e informeremo tempestivamente i cittadini su ulteriori sviluppi della vicenda e  di eventuali  notizie provenienti dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e dalla Regione Basilicata “ .