Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

La prevenzione primaria per la tutela della salute, un convegno al Museo archeologico di Potenza

Il 26 maggio, promosso dai genitori lucani aderenti a Ge.Co -Genitori Consapevoli Assis Basilicata

Più informazioni su

“La prevenzione primaria per la tutela della salute” è il titolo del convegno, che si terrà il prossimo 26 maggio alle ore 15:30 presso la sala “Arturo Lacava” del Museo Archeologico Provinciale di Potenza, promosso dai genitori lucani aderenti a Ge.Co -Genitori Consapevoli Assis Basilicata

Al convegno interverranno: Maurizio Proietti, medico chirurgo, Presidente della Commissione Scientifica AsSIS che relazionerà su “Inquinamento e malattie”, Maurizio Conte, pediatra, medico AsSIS la cui relazione riguarderà “I primi 1000 giorni, prevenire meglio che curare: analisi, allattamento, svezzamento”;  Ivan Catalano, vicepresidente Commissione parlamentare di inchiesta sugli effetti dell’utilizzo dell’uranio impoverito illustrerà le conclusioni e raccomandazioni elaborate dalla commissione parlamentare “Uranio Impoverito” in merito alla profilassi vaccinale ; Stefano De Paolis, Responsabile area legale AsSIS fornirà elementi conoscitivi su “Il consenso informato in tema di vaccinazioni pediatriche obbligatorie”.

I lavori saranno introdotti da Antonella Masi, referente AsSIS Basilicata e moderati da Gianfranco Gallo, cronista esperto in Sanità. 

Punto di riferimento per la buona medicina, considerando fattori importantissimi per la tutela della salute la prevenzione, la difesa dell’organismo e degli ambienti che ci circondano, la cura fisica e la cura mentale -si legge in una nota dei promotori dell’iniziativa-  AsSIS (Associazione di Studi e informazione sulla salute) vuole sensibilizzare l’opinione pubblica al superamento del concetto oggi sempre più diffuso di “medicalizzazione” della vita: con approfondite ricerche sui trattamenti farmacologici impiegati, non solo nella cura delle persone ma in tutti gli aspetti della vita e degli ambienti che ci circondano, dalla coltivazione dei campi agli allevamenti intensivi, questa associazione vuole fornire informazioni e strumenti utili ad allargare gli orizzonti della conoscenza di tutti i trattamenti farmacologici compresi quelli delle vaccinazioni.

AsSIS-prosegue la nota- è particolarmente impegnata a fornire alle famiglie e a chi ne avesse la necessità, un supporto medico e giuridico per la libertà di pensiero e per la libertà di cura, aspetti questi ultimi che possono esistere solo con una adeguata informazione, completa, consapevole, scientifica e democratica, nell’interesse primario della salute dei bambini”.

Per i bambini che accompagneranno i genitori al convegno sono previsti laboratori didattici gratuiti, a cura del Museo Archeologico Provinciale di Potenza:

Più informazioni su