Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

“Sequestro di persona e limitazione della libertà personale”, Gruppo Ruoti 2017 denuncia sindaco foto

Al centro la vicenda della famiglia Spadola che non può raggiungere l'abitazione in auto a causa di un divieto

Più informazioni su

Abbiamo denunciato alla Procura della Repubblica di Potenza per abuso d’ufficio, sequestro di persona ed indebita limitazione della libertà personale gli amministratori del Comune, a partire dal sindaco Anna Maria Scalise che non può continuare a prendere in giro i cittadini e soprattutto la famiglia Spadola sul reale stato della situazione relativa al ripristino della passarella di C/da Avriola che ricordiamo tiene prigioniera la famiglia Spadola dal lontano Febbraio 2014. Infatti, giungendo sul posto al centro della strada troviamo un divieto di transito ben ancorato a terra addirittura saldato e cementato al suolo tanto da rendere impossibile il transito anche di un qualsiasi veicolo di emergenza. Ad annunciarlo è  Capogruppo di Ruoti 2017 Franco Gentilesca. 

Il sindaco Anna Maria Scalise – continua Gentilesca – continua a fare quello che le chiede il suo vice Angelo Salinardi e quindi prendersela con la famiglia Spadola altro che andare incontro alle esigenze della famiglia proponendole un’abitazione nel centro del paese dimenticando che la famiglia Spadola in quel sito non solo abita ma ha un’azienda agricola che deve portare avanti. Azienda che a causa della situazione ha subito anche notevoli danni economici perché a causa dei disagi create dall’impossibilità di accedere su una strada è stata per cause di forza maggiore ridimensionata.

La nostra denuncia – conclude Gentilesca – è finalizzata a giungere una volta per tutte al ripristino della passarella quale unica via d’accesso che porta all’abitazione della famiglia Spadola e abbiamo interessato a tal fine oltre alla procura della Repubblica anche la Corte dei Conti e l’Anac affinché analizzino in fondo la questione e la relativa gestione delle risorse pubbliche assegnate all’ente. Risorse che la regione Basilicata aveva stimato così come richiesto da un primo progetto dell’ufficio tecnico del Comune di Ruoti per la somma di duecentomila euro necessaria per l’esecuzione dei lavori.

La Regione Basilicata nel deliberato invitava il Comune di Ruoti a non spendere ulteriori risorse per incarichi esterni di progettazione ma di eseguirne una interna agli uffici così da comportare un risparmio di quasi quarantamila euro sulla somma inizialmente prevista. Ma purtroppo gli amministratori hanno inteso di non seguire quanto disposto nella delibera della regione Basilicata ma in proprio ha speso delle somme utili al ripristino del ponte per incarichi di progettazione.

E solo in ultimo a seguito della nostra segnalazione del febbraio scorso sono stati fatti dei piccolissimi lavori con l’istallazione di una rete per cercare di garantire almeno il passaggio pedonale. Al Comune di Ruoti si cerca solamente di tergiversare e prendere tempo senza trovare una situazione definitiva. Nei prossimi giorni la nostra azione sarà orientata affinché gli organi preposti mettano in campo tutte le azioni necessarie al fine di procedere al ripristino immediato della passerella senza se e senza ma, bisogna intervenire subito e bisogna intervenire adesso! Troppo tempo è già trascorso, la famiglia Spadola ha bisogno di trovare di nuovo la propria libertà.

Franco Gentilesca 

Consigliere comunale Ruoti 2017 

Più informazioni su