Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

UnipolSai e Poste Italiane, possibile alleanza nel settore assicurazione auto

L’interesse del gruppo UnipolSai verso l’alleanza con Poste è stato confermato direttamente dal Presidente dell’azienda Carlo Cimbri

Con l’annuncio ufficiale dato nel corso della presentazione del piano industriale Deliver 2022, Poste Italiane è pronta a lanciarsi in una nuova sfida che la vede scendere in campo nel settore delle assicurazioni per auto. L’azienda, che da anni è presente in questo settore per altre tipologie di rami assicurativi, è pronta ad allargare il suo business anche alle rc auto, mettendo a disposizione una struttura che offre una capillare presenza di sportelli su tutto il territorio italiano. Il vettore che effettuerà la commercializzazione delle polizze rca sarà Poste, ma la stessa azienda appoggerà questa sua nuova iniziativa grazie alla presenza di un importante partner per quello che riguarda il settore assicurativo.

Per giocare un ruolo importante anche nel segmento danni, la soluzione ottimale è quella che Poste diventi un distributore di prodotti dedicati al settore auto. Il modo più semplice per attuare questa strategia è quello di cercare un partner, che la accompagni in questa fase di sviluppo. Poste ha così avviato una serie di contatti con diverse compagnie del settore assicurativo per sondare la loro disponibilità. Viste le prime difficoltà sul modello di collaborazione proposta, ora si è passati allo step successivo, che ha visto invitare le compagnie assicurative a presentare delle proposte su quello che potrebbe essere un modello di accordo valido. Tra le grosse aziende che stanno valutando la possibile alleanza con le Poste c’è anche UnipolSai, azienda leader nel settore assicurativo italiano nel comparto auto grazie a una quota settoriale del 26,5% e ai suoi 3,5 miliardi di euro di premi, e che da anni mette a disposizione dei propri clienti soluzioni veloci e digitali per la richiesta di un preventivo rca e per la gestione della propria polizza auto o moto.

I tempi per la definizione del partner da parte di Poste non sono strettissimi, non è ancora stata fissata una data ultima; inoltre la procedura di selezione vedrà scendere in campo le offerte di svariati importanti gruppi assicurativi, e le stesse offerte, nonché la decisione finale, dovranno passare sotto la valutazione anche di partecipate pubbliche sul fronte governante, tra cui troviamo Cassa Depositi e Prestiti, azionista di controllo del capitale di Poste. Sarà interessante capire come l’azienda intenderà muoversi, sicuramente le compagnie proporranno di siglare partnership in esclusiva, tanto più che la proposta è stata sollecitata solo sul ramo auto e non su quello salute, sul quale si ragionerà in un secondo momento.

L’interesse del gruppo UnipolSai verso l’alleanza con Poste è stato confermato direttamente dal Presidente dell’azienda Carlo Cimbri, che ha spiegato a margine di un evento che “è arrivato l’invito da Poste per un’alleanza sul settore RC auto” e che lo stesso verrà valutato nel corso di questo mese di giugno. Nei prossimi mesi dovremmo sapere qualcosa di più su quella che sarà la valutazione delle Poste a riguardo alle offerte ricevute, un passo importante che andrà a generare un nuovo quadro per quello che riguarda i player del settore RC auto.