Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Fratelli d’Italia, si dimette il segretario cittadino di Potenza

Petrullo: "Non ho condiviso scelte le scelte del partito in occasione delle elezioni politiche, non condivido l’impostazione che ci si è data in riferimento alle prossime regionali"

Ho rivestito, negli ultimi tempi, la carica di segretario cittadino di Fratelli d’Italia. Probabilmente è capitato in uno dei momenti più delicati del partito, in quanto ci si è trovati di fronte una situazione che da vincenti ci ha trasformati in opposizione. Una opposizione che si è portata avanti in maniera altalenante, perché a momenti di decisa contrapposizione sono seguiti momenti più propriamente politically correct di ambigue sembianze. Non ho mai condiviso questi momenti, ai quali, pure, ho assistito e che ho accettato per disciplina.

Non ho condiviso le scelte del partito in occasione delle elezioni politiche, ritenendo che il segretario regionale avesse un ruolo e una prospettiva ben diversa da quella di candidato a senatore in una posizione che, all’epoca, sembrava quasi blindata. Ma sono rimasto una voce isolata e i risultati mi hanno, in un certo senso, dato ragione, purtroppo.

Ho per questo motivo più volte rassegnato le mie dimissioni dalla carica, sempre respinte. Ho chiesto che si indicesse il congresso cittadino, perché l’assemblea si scegliesse una guida col voto, ma non ho trovato orecchie sensibili, quasi si trattasse di un momento di inutile democrazia.

Non condivido, peraltro e da ultimo, l’impostazione che ci si è data in riferimento alle prossime regionali, perchè, invero, non si è ancora offerta una idea, che sia una, della Basilicata che vogliamo, limitando a pochi e desueti slogan, che non ingannano nè possono affascinare, ogni attività propriamente politica.

Quindi ho, per l’ennesima, ma definitiva, volta, rassegnato in data di ieri le mie dimissioni, stavolta non solo dalla carica, ma dal partito e un tanto ritengo doveroso trasferire alla cittadinanza.

Cionondimeno formulo i miei migliori auguri a Fratelli d’Italia e al centro destra di ogni fortuna, elettorale e amministrativa.

Luciano Petrullo