Basilicata24 - Il quotidiano online di inchieste, approfondimenti e notizie di politica, cronaca, economia, cultura, ambiente, sport - Il quotidiano online della Basilicata dedicato a notizie di politica, cronaca, economia, cultura, sport

Matera 2019, interventi per 8,8 milioni passano al Cis

A Roma il tavolo con il ministro Lezzi che annuncia: "il 30 sarò di nuovo a Matera"

Si è tenuto oggi nella Sala Verde di Palazzo Chigi il tavolo del CIS (Tavolo del Contratto istituzionale di Sviluppo) su Matera Capitale europea della cultura 2019. Nel corso dell’incontro, presieduto dal ministro per il Sud Barbara Lezzi, è stato fatto il punto sull’andamento dei lavori nel capoluogo lucano ed è stato stata data conferma al Comune di Matera che sono sbloccate le risorse, pari a 30 milioni di euro, previste dall’ultima Legge bilancio in favore del capoluogo Lucano per interventi che attengono l’amministrazione cittadina e la Fondazione Matera-Basilicata 2019.

Al contempo, il Comune di Matera ha chiesto che una parte degli interventi – 13 schede – previsti all’interno dei 30 milioni sbloccati, per un importo di 8,8 milioni euro, venissero inseriti nel Cis. Tali schede-progetti, che vedranno come soggetto attuatore Invitalia, riguardano principalmente alcuni servizi per mobilità e di accoglienza, interventi su infrastrutture stradali e sugli accessi alla città.

Al Tavolo del Cis erano presenti, tra gli altri, il Sindaco di Matera (Raffaello De Ruggieri), l’Ad di Invitalia (Domenico Arcuri), il Coordinatore del governo per l’attuazione degli interventi a Matera (Salvo Nastasi) e rappresentanze del Ministero per i beni e le attività culturali, del Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti e del Ministero dell’Ambiente.

A margine dell’incontro il ministro per il Sud ha dichiarato: “Il 30 luglio sarò di nuovo a Matera per fare un ulteriore monitoraggio, perché ormai siamo a ridosso di questo grande evento e dunque dobbiamo andare velocissimi perché purtroppo dobbiamo recuperare anni di ritardi. Ad esempio, manca un’analisi dei flussi turistici per Matera 2019 e questo impedisce di avere dei parametri chiari di previsione per organizzare parcheggi, viabilità interna ed esterna, gli arrivi dall’aeroporto di Bari e nelle attività ricettive. Sulle infrastrutture, quando sono stata 10 giorni fa a Matera Fal ha assicurato che i lavori ferroviari saranno conclusi entro il 2018 e Anas chiuderà i cantieri della Statale Bari-Matera entro l’inizio 2019. Quello che si può fare lo stiamo facendo, senza però rinunciare a tutto ciò che si potrà e dovrà essere realizzato in seguito per Matera”.